Per premier Medvedev “è cambiato il tempo nell'economia russa”

© Sputnik . Ekaterina Shtukina / Vai alla galleria fotograficaPremier russo Dmitry Medvedev
Premier russo Dmitry Medvedev - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Il primo ministro russo Dmitry Medvedev ha detto che l'economia russa è entrata in una fase di ripresa e nel 2017 il PIL dovrebbe crescere dall'1% al 2%, mentre il piano d'azione messo a punto dal governo fino al 2025 è finalizzato ad una crescita annua almeno pari al 3%.

"Il tempo nell'economia sta cambiando. E' evidente che la nostra economia è entrata in una fase di crescita, anche se non è ancora robusta. La flessione è terminata. Quest'anno, ci aspettiamo una crescita tra l'1% e il 2%. Non è male, perché è il livello di crescita dell'Europa, anche se ci piacerebbe un valore maggiore. Il programma che stiamo preparando, il piano d'azione del governo fino al 2025, è orientato ad una crescita della nostra economia pari o superiore al 3%, per chiudere il gap con i tassi di crescita dell'economia globale", — ha dichiarato il premier Medvedev in un'intervista sulla tv nazionale.

"E' molto importante che siamo comunque riusciti ad arginare l'inflazione. Ad un certo punto non molto tempo fa sembrava che l'inflazione potesse riprendere forza dopo la svalutazione del rublo", — ha aggiunto.

"Era a due facce, da una parte colpiva i redditi della popolazione, a nessuno piaceva, tranne forse a singoli settori di attività che traggono benefici dalla svalutazione," — ha detto Medvedev.

Nel suo discorso all'Assemblea federale il presidente russo Vladimir Putin ha incaricato il governo di elaborare un piano per lo sviluppo dell'economia fino al 2025, che consenta alla Russia di raggiungere tassi di crescita superiori ai valori medi del mondo tra il 2019-2020.

A sua volta Medvedev aveva incaricato i ministeri e le agenzie pubbliche pertinenti di presentare un piano per il 9 marzo.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала