Savchenko pronta a governare Ucraina con metodi di Pinochet

© Sputnik . Alexey Vovk / Vai alla galleria fotograficaNadia Savchenko
Nadia Savchenko - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Il deputato del parlamento ucraino Nadezhda Savchenko in un'intervista col Globe and Mail ha fortemente criticato il presidente dell'Ucraina Petro Poroshenko, e ha annunciato la sua disponibilità a governare il paese con metodi da dittatura militare.

L'ex pilota militare, condannata in Russia, e successivamente graziata con un decreto di Vladimir Putin, aveva dichiarato in precedenza di non voler diventare presidente, ma adesso è pronta a farlo.

"Non avevo pensato a diventare presidente. Sono già stanca di questa storia. Il mio compito è quello di rendere l'Ucraina più forte. Se per fare questo è necessario diventare presidente, sono pronta a diventarlo" dice la Savchenko.

Il suo idolo politico è il dittatore cileno Augusto Pinochet. "Ovviamente era un dittatore, ma un dittatore altruista. Ovvio che dopo di lui le condizioni del paese sono migliorate rispetto a prima" ha detto il deputato, facendo a capire che è pronta a governare il paese con i suoi metodi.

La Savchenko ancora una volta ha criticato il governo di Petro Poroshenko, definendo il presidente ucraino "il nemico numero due".

Impossibile combattere con il nemico numero uno, quando hai alle spalle il nemico numero due. C'è un'alta probabilità che il nemico numero due firmerà un accordo con il nemico numero uno per ucciderti" ha detto. Il "nemico numero uno" per lei è il presidente russo, specifica il Globe and Mail.

La Savchenko ha detto che il suo paese non ha bisogno di una nuova rivoluzione, perché "nella situazione attuale" le proteste di piazza si concluderebbero con la violenza.

L'anno scorso il tribunale municipale di Donetsk della regione di Rostov ha condannato la Savchenko a 22 anni di carcere per il suo coinvolgimento nell'omicidio di giornalisti russi durante la guerra nel Donbass. Nel mese di maggio con un decreto del presidente della Russia è stata graziata.

Dopo questo la Savchenko è tornata in Ucraina e ha iniziato a lavorare in parlamento. Da allora ha scioccato i politici ucraini con le sue dichiarazioni e azioni ambigue. In particolare, nel mese di dicembre, secondo la dichiarazione del rappresentante del servizio di sicurezza ucraino, Aleksandr Tkachuk, è stata vista incontrarsi con i capi delle repubbliche autoproclamate di Lugansk e Donetsk a Minsk.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала