Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Tribunale francese scongela beni statali russi confiscati per il caso Yukos

© Sputnik . Vladimir Sergeev / Vai alla galleria fotograficaLe bandiere di Russia, UE e Francia sulla promenade di Nizza
Le bandiere di Russia, UE e Francia sulla promenade di Nizza - Sputnik Italia
Seguici su
I magistrati francesi hanno scongelato i beni di 3 imprese statali russe, tra cui il Centro per il funzionamento delle infrastrutture spaziali a terra e la Ong "Lavochnik", ha riferito a RIA Novosti il direttore del Centro internazionale di assistenza legale Andrey Kondakov.

Secondo lui, è l'ottava sentenza di un tribunale francese che sblocca i beni congelati di imprese controllate dallo Stato russo.

Ha ricordato che i conti delle società erano stati congelati nell'ambito della class action degli ex azionisti della compagnia energetica russa Yukos di Khodorkovsky, che cercano di ottenere un risarcimento dalla Russia per il fallimento della società.

Lo scorso ottobre il portavoce dell'Agenzia Spaziale Russa (Roscosmos) aveva dichiarato che non avrebbe avuto luogo la consegna del razzo vettore "Soyuz" alla società francese Arianespace fintanto non sarebbero state scongelati i beni per il caso Yukos.

I conti correnti francesi di Roscosmos regolarmente vengono bloccati a seguito dei ricorsi degli ex azionisti della Yukos e successivamente sbloccati. Nell'ultimo congelamento furono bloccati 300 milioni di euro. La scorsa primavera il conto era stato sbloccato, ma la Corte d'Appello di Parigi in autunno ha ritardato l'attuazione delle disposizioni della sentenza. La prossima udienza sul caso è prevista in primavera.

Secondo gli esperti, la decisione di Roscosmos potrebbe far saltare il programma del sistema di navigazione europeo "Galileo".

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала