Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

I servizi segreti in Germania hanno stilato un rapporto sui media russi

Seguici su
La portavoce del governo tedesco Ulrike Demmer ha riferito che il rapporto, preparato dai servizi segreti tedeschi e dall'ufficio federale per la protezione della costituzione, focalizzato sull'analisi del comportamento dei media russi sulla copertura degli eventi in Germania, è riservato.

"Il rapporto è a disposizione del governo federale, ma è top secret" ha detto Demmer ai giornalisti mercoledì, non chiarendo se il documento verrà reso pubblico. "Si può dire che abbiamo osservato la copertura degli eventi nei media russi" ha aggiunto.

Il rapporto, che è stato preparato per ordine personale della cancelliera Angela Merkel, ha analizzato la copertura degli eventi  in Germania nei media russi. La Merkel ha chiesto di preparare una relazione dopo il cosiddetto "caso di Lisa", dopo l'incidente accaduto con la bambina in Germania, mal interpretato dai media e che ha provocato un'ondata di false informazioni. Il quotidiano Sueddeutsche Zeitung in precedenza, citando proprie fonti, ha riferito che i servizi di sicurezza per un anno hanno lavorato sul dossier non trovando prove esplicite sulla cosiddetta campagna di disinformazione, presumibilmente svolta dai media russi in Germania. 

I media tedeschi più volte  hanno scritto dell'esistenza di questa campagna. Secondo il giornale, "per mancanza di prove il dossier di 50 pagine è stato ritenuto inopportuno". In questo caso, scrive il quotidiano, l'ufficio incaricato del monitoraggio dal cancelliere federale indagherà oltre. Di recente, il tema della lotta dell'informazione dei media russi è diventato abbastanza comune nei paesi europei. Nel mese di novembre il Parlamento europeo ha adottato una risoluzione in cui si parla della necessità di contrastare i media russi, le principali minacce di cui si parla nel documento sono l'agenzia Sputnik e il canale televisivo RT. 

Lo stesso giorno l'esperto del centro di ricerca Henry Jackson Society, Andrew Foksall, ha presentato al Parlamento britannico un rapporto in cui ha parlato della necessità di sottoporre a giudizio dell'opinione pubblica i contatti dei media inglesi con quelli russi o i rappresentanti delle autorità russe.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала