Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Kiev vuole rompere contratto d'affitto di terreni con Ambasciata russa

© Sputnik . Vitaliy Belousov / Vai alla galleria fotograficaPiazza dell'Indipendenza, Kiev
Piazza dell'Indipendenza, Kiev - Sputnik Italia
Seguici su
I consiglieri comunali della capitale ucraina hanno concordato di rompere i contratti d'affitto dei terreni stipulati con l'Ambasciata della Federazione Russa, ha riferito il municipio di Kiev.

Questi terreni erano stati concessi in affitto alla parte russa nel 1998, ha precisato l'ufficio stampa. Secondo i media ucraini, si tratta di 3 terreni progettati per la costruzione degli uffici dell'Ambasciata, del Consolato, così come della residenza dell'ambasciatore russo.

Queste aree sono diverse dal terreno in cui si trova oggi la missione diplomatica russa.

Il consiglio comunale di Kiev ha motivato la delibera per rescindere il contratto di locazione in base a presunti abusi e al mancato rispetto dei termini contrattuali. Come notato dal municipio, dopo che le aree torneranno a far parte della proprietà comunale, i consiglieri cercheranno di far costruire dei parchi.

Il governo centrale ha ammesso che l'Ucraina ha perso più di un miliardo di dollari per la cosiddetta guerra commerciale con Mosca. Questo valore corrisponde solo alle perdite dirette del transito limitato delle merci ucraini sul territorio della Russia. Tra l'altro questa misura è stata una decisione forzata per Mosca, una risposta temporanea alla raffica di sanzioni e limitazioni economiche imposte dall'Ucraina contro persone fisiche e società russe. La cifra di un miliardo di dollari molto probabilmente non è corretta ed è sottostimata.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала