Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Lavrov ha spiegato perché la Russia ha introdotto misure di ritorsione alle sanzioni UE

© Sputnik . Grygory Sisoev / Vai alla galleria fotograficaIl Ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov
Il Ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov - Sputnik Italia
Seguici su
Le contromisure russe prese dopo le sanzioni europee sono di riflesso ed eque, la concorrenza sleale dei produttori europei con l'introduzione dell'embargo di Bruxelles doveva essere evitata, ha detto il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov.

"Abbiamo imposto le contromisure per una cosa molto semplice. Le sanzioni europee limitano la possibilità per le nostre banche di ottenere prestiti per il finanziamento dell'agricoltura, questo significherebbe che gli agricoltori dell'Unione Europea sul mercato russo avrebbero beneficiato di condizioni di concorrenza sleale. L'abbiamo dovuto fare per equità. Questo è tutto", ha detto Lavrov in un'intervista alla rivista austriaca Profil.

Rispondendo alla domanda su quali condizioni fossero necessarie per annullare le misure restrittive contro l'Unione Europea, il ministro ha detto che il quesito "non deve essere indirizzato a me. Non abbiamo introdotto noi le sanzioni, non tocca a noi eliminarle".

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала