Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ecuador, presidente Correa ritiene “miope” la nuova politica migratoria USA

© Sputnik . Mikhail Fomichev / Vai alla galleria fotograficaRafael Correa, presidente dell'Ecuador
Rafael Correa, presidente dell'Ecuador - Sputnik Italia
Seguici su
Gli Stati Uniti sono un Paese di immigrati, costruire una politica migratoria erigendo muri lungo i confini è miope, ha affermato il presidente dell'Ecuador Rafael Correa in un'intervista con la radio spagnola Cadena Ser.

"Quello che sta accadendo è impressionante. Il gioco si fa duro, ma anche interessante e fornisce nuove opportunità. Negli Stati Uniti si svolgono dimostrazioni, manifestazioni di questa portata non si vedevano dai tempi della guerra in Vietnam, c'è una lotta per i diritti sociali. Qualcosa si sta muovendo", — ha dichiarato Correa.

I primi passi della nuova amministrazione degli Stati Uniti sono miopi per il presidente ecuadoregno. Inoltre esorta i Paesi latino-americani a parlare con una sola voce rispetto alle azioni di Donald Trump.

Ha aggiunto che in Europa "si dovrebbe sviluppare un blocco ideologico per contrastare il radicalismo della nuova amministrazione statunitense e puntare sul riavvicinamento con l'America Latina".

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала