Turchia vuole aumentare la produzione nazionale di armi

© AFP 2022 / ARIS MESSINISSoldati turchi al confine con la Siria
Soldati turchi al confine con la Siria - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
La Turchia mira a ridurre la dipendenza dalle importazioni di armi e portare la produzione nazionale di armamenti all’80%. Lo ha reso noto l’agenzia Anadolu citando il ministro della Difesa turco Fikri Isik.

«Negli ultimi 14 anni la Turchia ha fatto notevoli progressi nel settore della difesa. Se nel 2002 la Turchia soddisfaceva l'80% del suo fabbisogno di armi grazie alle importazioni, oggi questa cifra è scesa al 40%. Ciò significa che il 60% del fabbisogno è già coperto dalla produzione interna. Ci impegneremo affinché la produzione nazionale garantisca fino all'80% della domanda di armi del paese», ha spiegato Isik parlando in una conferenza nella provincia di Edirne, nella Turchia nord-occidentale.

Ha aggiunto che tra gli obiettivi prioritari per la Turchia c'è la produzione di nuove tecnologie. Il ministro ha inoltre osservato che proseguono i lavori per la realizzazione di un sistema di difesa aerea nazionale e la progettazione di un aereo da combattimento che sarà pronto per il 2023.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала