Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

La coalizione internazionale si è ricordata di bombardare l’ISIS

© AP Photo / FileMilitanti del Daesh
Militanti del Daesh - Sputnik Italia
Seguici su
La coalizione internazionale ha ripreso a bombardare l’ISIS dopo le azioni congiunte delle aeronautiche militari russa e turca a El Baba. Per capire perché non si sia decisa a farlo prima Sputnik ha intervistato Koray Gürbüz, esperto militare della Bilkent University di Ankara.

"La Turchia ha ripetutamente chiesto il sostegno della coalizione internazionale aper sostenerlo dal cielo, ma senza alcun risultato…In realtà, la coalizione non lotta affatto contro l'ISIS. Inoltre, sono stati proprio i membri di questa coalizione ad addestrare e armare i militanti dello Stato islamico. E ora cercano pure di mostrare al mondo che combattono i terroristi. È tutto un inganno. Lo dimostrano i bombardamenti che non colpiscono i terroristi e azioni ambigue aggravano la situazione.

"L'intesa tra la Russia, l'Iran e la Turchia per la Siria e le loro azioni congiunte sono di grande importanza per la regione nel suo complesso, dal momento che la totale risoluzione del conflitto siriano significa per la Turchia rafforzamento della sicurezza dei suoi confini. Ho grandi speranze per i prossimi colloqui di Astana. All'Occidente non piace che la situazione siriana sia risolta senza la sua partecipazione. E questi pseudo attacchi contro l'ISIS sono realizzati, a mio parere, al fine di sminuire gli sforzio della Russia e della Turchia e boicottare il vertice di Astana."

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала