OSCE rileva armi pesanti delle forze ucraine in zone proibite del Donbass

© Sputnik . Sergey AverinIspettori OSCE nel Donbass
Ispettori OSCE nel Donbass - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Gli ispettori della missione di monitoraggio dell'OSCE hanno individuato 23 lanciarazzi delle forze di sicurezza ucraine al di fuori della zona destinata allo stoccaggio delle armi pesanti, ha riferito a RIA Novosti il portavoce della missione dell'OSCE.

Tra gli armamenti figurano 12 lanciamissili blindati "Uragan" ed 11 lanciarazzi multipli "Grad".

Dal momento che le condizioni di stoccaggio di questo tipo di armi non sono soddisfatte, la missione dell'OSCE non le può considerare ritirate dal fronte, ha chiarito l'interlocutore dell'agenzia.

La missione dell'OSCE ha aggiunto che nelle aree di stoccaggio manca un'unità "Grad" e 6 carri armati T-64 delle forze di sicurezza ucraine. La conservazione delle armi e tank con calibro inferiore ai 100 millimetri in luoghi speciali è prevista dall'accordo sul ritiro di questo tipo di armamenti che è stato firmato nell'ottobre del 2015.

Nella giornata di ieri la missione di monitoraggio aveva già segnalato l'assenza di mezzi blindati ucraini al di fuori delle aree di stoccaggio.

In precedenza avevano denunciato la mancanza di armi pesanti ucraine nelle zone di stoccaggio predisposte i filorussi dell'autoproclamata Repubblica Popolare di Lugansk.

Secondo il vice comandante delle milizie dell'autoproclamata Repubblica Popolare di Donetsk Eduard Basurin, le forze ucraine schierano lungo la linea di contatto nel Donbass unità di paramilitari e mercenari stranieri.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала