Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

In Olanda fermati dalla polizia 2 giornalisti di ritorno dal Donbass

© Sputnik . Masha Ross / Vai alla galleria fotograficaLugar del siniestro del Boeing malasio
Lugar del siniestro del Boeing malasio - Sputnik Italia
Seguici su
La polizia olandese ha fermato ad Amsterdam i giornalisti Stefan Beck e Michel Spekkers di ritorno da un viaggio nel Donbass. Allo stesso tempo ai reporter sono stati confiscati tutti i filmati e materiali raccolti durante la loro permanenza nei territori non controllati da Kiev, segnala RT.

Stefan Beck ha raccontato che lui e il suo collega erano stati nella parte orientale dell'Ucraina per 8 giorni. Hanno perlustrato il luogo dello schianto dell'aereo malese avvenuto nell'estate del 2014. I giornalisti sono riusciti a trovare alcuni frammenti dell'aereo.

I giornalisti sono stati arrestati all'aeroporto Schiphol di Amsterdam subito dopo il loro ritorno in patria.

"Ci hanno sequestrato frammenti dell'aereo, computer portatili, telefoni cellulari, schede sim e le fotocamere," — ha dichiarato Beck in un'intervista con RT.

​Il giornalista ha espresso preoccupazione per il fatto che le registrazioni delle interviste con le persone del Donbass, che hanno chiesto l'anonimato, finiscano nelle mani dell'SBU (servizi segreti ucraini).

​Beck ha inoltre detto di essere rimasto stupito dalla quantità di frammenti ancora presenti sul luogo dello schianto.

"Ci sono ancora molti materiali, c'è molto da recuperare. Non è così pericoloso come sostengono i rappresentanti della Procura olandese. A quanto pare siamo di fronte ad un grave caso di negligenza," — ha detto.

La Procura olandese ha comunicato che ai giornalisti sono stati sequestrati i materiali in loro possesso, dal momento che le forze di sicurezza "hanno avuto l'impressione che non tutti gli oggetti rilevanti per l'indagine sarebbero stati consegnati volontariamente alle autorità competenti". Allo stesso tempo Spekkers e Beck ha respinto l'accusa di voler nascondere i materiali raccolti.

Il boeing 777 della Malaysia Airlines è precipitato in Ucraina orientale il 17 luglio 2014. A si trovavano 298 persone, la maggior parte dei passeggeri era formata da cittadini olandesi.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала