“Contributo della Russia nullo in lotta contro ISIS”, la Duma risponde al Pentagono

© Sputnik . Sergey KuznecovLa Duma Statale della Federazione Russa
La Duma Statale della Federazione Russa - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Non bisogna prestare attenzione alle dichiarazioni dei funzionari dell'amministrazione americana uscente.

Lo ha dichiarato ai giornalisti oggi il membro della commissione Esteri della Duma Sergey Zheleznyak, commentando le parole del numero uno del Pentagono Ashton Carter, secondo cui è "nullo" il contributo della Russia nella lotta contro i terroristi del Daesh.

Domenica in un'intervista con il canale NBC, Carter ha detto che il contributo della Russia nella lotta degli Stati Uniti contro ISIS è stato nullo e la presenza russa in Siria "alimenta la guerra civile".

"Forse non ha senso prestare attenzione alle dichiarazioni dei funzionari americani a fine mandato. Tuttavia Carter con le sue bugie non solo ha disonorato sé stesso e il dipartimento da lui guidato, che dovrebbe avere informazioni attendibili su chi e cosa ha ottenuto risultati in Siria," — ha rilevato il parlamentare russo.

Il deputato ha osservato che le parole di Carter suggeriscono che "non ha considerato l'eliminazione da parte nostra di migliaia di terroristi in Siria, un fatto significativo." "E' improbabile che sia piaciuto ai complici degli Stati Uniti, Carter non solo si è reso ridicolo, ma si è messo in una situazione pericolosa", — ha aggiunto.

"Spero che la nuova amministrazione americana avrà un approccio più professionale e per noi di non dover perdere tempo a spiegare verità scontate. I protagonisti più importanti della scena internazionale, quali la Russia e gli Stati Uniti, hanno bisogno di lavorare insieme per trovare e implementare soluzioni ai problemi globali, insieme devono affrontare le minacce attuali e rafforzare la stabilità nel mondo", — ha sottolineato Zheleznyak.

Il conflitto armato in Siria dura dal marzo 2011. Le truppe governative combattono contro diversi gruppi armati. Il 30 settembre 2015 la Russia, su richiesta di assistenza militare del presidente siriano Bashar Assad, ha iniziato a compiere raid contro le strutture terroristiche in Siria.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала