Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a
 - Sputnik Italia
La situazione in Afghanistan
Dopo la presa di potere da parte dei talebani il futuro appare incerto per l'Afghanistan. Le forze militari guidate dagli USA si sono ritirate dal paese dopo 20 anni. Mentre alcune nazioni continuano a evacuare i loro cittadini, il paese dell'Asia centrale vive una crisi politica e umanitaria.

Foreign Policy elenca i focolai di crisi a rischio nel 2017

© AP Photo / Evgeniy MaloletkaBandiera ucraina, crisi Donbass
Bandiera ucraina, crisi Donbass - Sputnik Italia
Seguici su
La rivista americana Foreign Policy ha presentato la sua lista dei punti caldi dove, secondo l'opinione del giornale, in futuro potrebbero scoppiare nuovi conflitti o crisi.

La guerra in Siria, che dura da quasi 6 anni, ha provocato la morte di circa 500mila persone e in 12 milioni sono stati costretti a scappare dalle proprie case. Il presidente Bashar Assad non è ancora riuscito a porre fine al conflitto armato e riprendere il controllo su tutto il Paese.

Tuttavia la conquista di Aleppo est a dicembre è stata una svolta nella crisi siriana.

In Iraq la lotta contro i terroristi del Daesh ha compromesso le capacità delle autorità di governare il Paese, ha provocato danni enormi e spaccato gli sciiti e i curdi in fazioni e gruppi armati rivali spesso in lotta per le risorse e il potere.

L'operazione per liberare Mosul, condotta con il supporto degli Stati Uniti, potrebbe fallire anche con una sola mossa sbagliata, scrive Foreign Policy.

L'Ucraina divisa dal conflitto nel Donbass e paralizzata dalla corruzione va verso una maggiore incertezza. Kiev è spaventata dalle voci secondo cui la nuova amministrazione Trump potrebbe abolire le sanzioni contro la Russia, si osserva nell'articolo. Il presidente ucraino Petr Poroshenko sta rapidamente perdendo il sostegno dell'Occidente per la mancanza di volontà (o incapacità) di realizzare le riforme economiche promesse e di sbarazzarsi della corruzione.

I problemi del presidente ucraino potrebbero aggravarsi se nelle elezioni parlamentari di quest'anno guadagnerann slancio i partiti filorussi, evidenzia l'autore dell'articolo.

Il conflitto armato e l'instabilità politica in Afghanistan costituiscono una grave minaccia per la sicurezza nel mondo. I talebani stanno guadagnando terreno ed i terroristi di ISIS continuano a perpetrare attacchi contro gli sciiti.

La guerra in Yemen ha portato ad una catastrofe umanitaria: milioni di persone sono sull'orlo della fame, circa 4mila civili sono rimasti uccisi, principalmente per i raid aerei da parte della coalizione guidata dall'Arabia Saudita.

Se il conflitto non verrà risolto, potrebbero intervenire gruppi terroristici come Al Qaeda e ISIS, si afferma nell'articolo.

Il conflitto tra la Turchia e il PKK (Partito dei Lavoratori del Kurdistan) è esploso dalla fine della tregua del luglio 2015. Inoltre la Turchia è colpita dagli attacchi terroristici degli islamisti e del Daesh, l'ultimo dei quali nella notte di Capodanno ad Istanbul, in cui sono rimaste uccise 39 persone.

Le tensioni tra Messico e Stati Uniti sembrano imminenti dopo che il futuro presidente americano Donald Trump ha ribadito l'intenzione di costruire un muro lungo il confine.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала