L'esperto spiega perché le nuove sanzioni contro la Russia sono un regalo per Trump

Seguici suTelegram
Le nuove sanzioni americane contro Mosca sono un "regalo di Buon anno" del Presidente Barack Obama al suo successore Donald Trump, ha detto a Ria Novosti il dirigente della compagnia russo-americana Pacific partnership, Ratop, Derek Norberg.

"Secondo me Obama ha colto l'ultima occasione di fare pressione sul Presidente russo Vladimir Putin e sulla Russia. Per Trump, invece, l'introduzione di queste nuove sanzioni sono un regalo di Buon anno da parte di Obama" ha detto Norberg, che ha ricordato che Trump ha sempre detto di voler normalizzare le relazioni e stringere legami d'amicizia col Cremlino.

Tuttavia, secondo Norberg, "se non ci fossero state nuove ulteriori sanzioni, il Presidente eletto non avrebbe potuto annullare niente senza una reazione forte da parte del Senato e del Congresso".

Ora il futuro Presidente americano gode di una tale opportunità, ha detto il dirigente di Ratop, che ha ribadito che eliminare le nuove sanzioni sarà più facile, rispetto a quelle vecchie emesse per la crisi ucraina. "Dopo l'insediamento Trump potrà utilizzare la loro abolizione come primo passo di riconciliazione con la Russia" ha concluso l'esperto.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала