Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Lavrov: Russia risponderà alle nuove sanzioni degli USA

© REUTERS / Maxim ZmeyevSergey Lavrov
Sergey Lavrov - Sputnik Italia
Seguici su

In precedenza, il 29 dicembre, il presidente statunitense Barack Obama ha imposto nuove sanzioni contro la Russia per il presunto hackeraggio e interferenze nelle elezioni, e ha anche espulso dagli USA 35 diplomatici russi.

Per ritorsione, il ministero degli Esteri russo ha proposto di espellere 31 dipendenti dell'ambasciata USA a Mosca e 4 dipendenti del Consolato generale a San Pietroburgo.

Lo ha confermato parlando con i giornalisti, il ministro degli esteri Sergey Lavrov.

"Le buone maniere dell'amministrazione Usa sono abbastanza evidenti. I compound (di New York e del Maryland, ndr) sono stati creati per permettere ai bambini di riposare lì durante le vacanze invernali, ma sono stati dichiarati nidi 'spia', per quanto ho capito. Naturalmente, non possiamo lasciare tale comportamento senza risposta: la reciprocità è la legge della diplomazia e relazioni internazionali" ha detto Lavrov.

Barack Obama ha annunciato l'espulsione di 35 diplomatici russi e la chiusura di due compound diplomatici russi per la presunta ingerenza di Mosca nellle elezioni presidenziali Usa. Accusa che il Cremlino ha respinto.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала