Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Mosca commenta il blocco economico del Donbass dei paramilitari di Kiev

© Sputnik . Evgeni Odinokov / Vai alla galleria fotograficaMaria Zakharova
Maria Zakharova - Sputnik Italia
Seguici su
L'Ucraina non ha la minima voglia di risolvere con mezzi pacifici il conflitto nel Donbass, ha dichiarato la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova.

Lunedì i volontari dei battaglioni paramilitari ucraini hanno annunciato il blocco commerciale delle autoproclamate Repubbliche Popolari di Donetsk e Luganks fino a quando non libereranno tutti i prigionieri ucraini.

"Queste cose non sorprendono più nessuno. Sono iniziative di coloro che si considerano i successori dei criminali nazisti come Bandera e Shukhevych. Tutto questo la dice lunga sulla mancanza di volontà dell'Ucraina di risolvere il conflitto nel Donbass con mezzi pacifici," — si afferma nella risposta della Zakharova ai media, il cui testo è pubblicato sul sito del ministero degli Esteri.

Secondo la Zakharova, questa iniziativa non è altro che una continuazione delle azioni che Kiev intraprende dal 2015 contro gli abitanti del sud-est del Paese.

"Occorre porre fine alla guerra, sedersi al tavolo dei negoziati ed in un dialogo aperto e diretto cercare un compromesso. Solo in questo modo si può risolvere la lunga crisi interna ucraina," — ha affermato la rappresentante ufficiale del dicastero della diplomazia russa, aggiungendo che questo approccio è la base da cui nascono gli accordi di Minsk per normalizzare il conflitto nel Donbass.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала