Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

FT spiega perché sono falliti i tentativi dell'Occidente di "contenere" la Russia

© SputnikRussia e USA
Russia e USA - Sputnik Italia
Seguici su
Le polemiche su come costruire le relazioni con Mosca, scoprono l'impotenza dell'Occidente e dimostrano che la tattica di "contenimento" contro la Russia non ha dato alcun risultato, scrive il Financial Times.

Dopo il crollo dell'Unione Sovietica, gli Stati Uniti hanno perso il loro rivale ideologico, e i paesi occidentali sono diventati molto più informali nel proclamare i propri valori. Gradualmente i confini tra i principi fondamentali sono diventati sempre più confusi: tra la sovranità e l'interferenza negli affari interni di altri stati, lo stato di diritto e l'illegalità, la democrazia e il potere personale, scrive il giornale.

"La deterrenza richiede chiarezza ideologica, e l'incertezza del mondo, venuta in essere dopo la fine della guerra fredda ha privato questa strategia di qualsiasi significato" scrive l'autore.

An Afghan National Army (ANA) soldier takes up position at the site of a suicide car bomb attack in Kabul, Afghanistan. (File) - Sputnik Italia
La nuova politica della diplomazia russa per risolvere la crisi afghana e siriana
Quando la Russia è stata integrata nel sistema internazionale di commercio e di sicurezza, i tentativi di limitare la sua influenza non si sono dimostrati efficaci. E poiché il paese ha lo status di potenza nucleare, l'idea di isolare Mosca è diventata troppo rischiosa. Inoltre, le autorità russe, sempre più spesso, dichiarano di non volersi confrontare con l'Occidente e piuttosto dimostrano l'intenzione di voler costruire un rapporto amichevole. In questo contesto, gli appelli degli Stati Uniti al "contenimento" di Mosca causano troppi problemi, sottolinea il quotidiano.

Tuttavia, secondo l'autore dell'articolo, "il concetto di cooperazione sulla base delle transazioni", offerto dal presidente eletto USA Donald Trump, non è rassicurante, dal momento che la Russia in questo caso richiederebbe troppo. Mosca non solo vuole concludere un "nuovo accordo di Yalta", ma richiede che i paesi occidentali approvino il suo diritto di interpretare a modo suo le regole globali, e di costruire un ordine basato su un equilibrio di interessi e poteri, scrive il Financial Times.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала