Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Buon Natale da Elena Isinbayeva

© SputnikElena Isinbayeva
Elena Isinbayeva - Sputnik Italia
Seguici su
Al termine di un anno "molto intenso" per lo sport russo Sputnik Italia ha intervistato Elena Isinbayeva, che con il sorriso che ha conquistato milioni di tifosi saluta il 2016 augura buon natale a tutti i nostri lettori.

Elena, qual è il tuo bilancio di questo 2016 che volge al termine?

Per me è stato un anno a due facce. Positivo e negativo. Di negativo rimane il fatto che non sono stata ammessa ai Giochi Olimpici di Rio e non ho potuto conquistare la mia terza medaglia d'oro olimpica per cui avevo tanto lavorato. Nonostante questo sono felice di aver concluso la mia carriera con una vittoria, quella ottenuta al campionato russo con il miglior risultato della stagione. Dopo le Olimpiadi sono stata eletta come rappresentante degli atleti al CIO ed il 7 dicembre mi hanno nominata direttrice dell' agenzia antidoping russa. Mio marito sta bene, mia figlia anche. Quindi non ho nulla di cui lamentarmi. Sono stati dodici mesi a ondate, con voli e cadute ma il mio bilancio tutto sommato è positivo.

Che cosa ti rimane del periodo travagliato che ha preceduto le Olimpiadi?

In questa situazione mi ha sostenuto tutto il mondo. E' stato un piacere infinito e mai avrei potuto immaginare che così tante persone da ogni dove si sentissero coinvolte dalla mia vicenda e mi testimoniassero la loro vicinanza, comprendendo l'assurdità della situazione. Ho capito che non ero sola, ma insieme a me c'erano tutti quei tifosi che ho reso felici durante tutta la mia carriera. Questo sostegno ha mostrato che tutto ciò che ottenuto mi è riconosciuto e nessuna accusa al nostro paese potrà portarlo via. La verità è che quello del doping è un problema individuale di ogni sportivo e vorrei che tutti lo capissero presto.

© Sputnik27 luglio 2016, Elena Isinbayeva non trattiene le lacrime all'incontro del presidente Putin con gli olimpionici russi
27 luglio 2016, Elena Isinbayeva non trattiene le lacrime all'incontro del presidente Putin con gli olimpionici russi - Sputnik Italia
1/12
27 luglio 2016, Elena Isinbayeva non trattiene le lacrime all'incontro del presidente Putin con gli olimpionici russi
© Sputnik . Grygory Sisoev / Vai alla galleria fotograficaAppese le chiodate al chiodo, Elena Isinbayeva è testimonial dei mondiali di calcio di Russia 2018
Appese le chiodate al chiodo, Elena Isinbayeva è testimonial dei mondiali di calcio di Russia 2018 - Sputnik Italia
2/12
Appese le chiodate al chiodo, Elena Isinbayeva è testimonial dei mondiali di calcio di Russia 2018
© Sputnik21 giugno 2016, Elena Isinbayeva esulta per la vittoria ai Campionati russi
21 giugno 2016, Elena Isinbayeva esulta per la vittoria ai Campionati russi - Sputnik Italia
3/12
21 giugno 2016, Elena Isinbayeva esulta per la vittoria ai Campionati russi
© SputnikL'ultimo salto di una carriera d'oro: 4 metri e 90 centimetri con cui Elena Isinbayeva ha vinto i Campionati russi 2016
Il salto a 4 metri e 90 centimetri con cui Elena Isinbayeva ha vinto i Campionati russi 2016 - Sputnik Italia
4/12
L'ultimo salto di una carriera d'oro: 4 metri e 90 centimetri con cui Elena Isinbayeva ha vinto i Campionati russi 2016
© SputnikElena Isinbayeva festeggia con il pubblico la vittoria ai mondiali di Mosca del 2013
Elena Isinbayeva festeggia con il pubblico la vittoria ai mondiali di Mosca del 2013 - Sputnik Italia
5/12
Elena Isinbayeva festeggia con il pubblico la vittoria ai mondiali di Mosca del 2013
© AP Photo / Alexander ZemlianichenkoElena Isinbayeva sul podio dei Mondiali di Atletica di Mosca 2013
Elena Isinbayeva sul podio dei Mondiali di Atletica di Mosca 2013 - Sputnik Italia
6/12
Elena Isinbayeva sul podio dei Mondiali di Atletica di Mosca 2013
© SputnikUno striscione dei tifosi russi: "Elena sei il nostro orgoglio, ti amiamo"
Uno striscione dei tifosi russi: Elena sei il nostro orgoglio, ti amiamo - Sputnik Italia
7/12
Uno striscione dei tifosi russi: "Elena sei il nostro orgoglio, ti amiamo"
© SputnikIl salto con cui Elena Isinbayeva ha vinto la medaglia d'oro alle Olimpiadi di Pechino 2008
Il salto con cui Elena Isinbayeva ha vinto la medaglia d'oro alle Olimpiadi di Pechino 2008 - Sputnik Italia
8/12
Il salto con cui Elena Isinbayeva ha vinto la medaglia d'oro alle Olimpiadi di Pechino 2008
© SputnikElena Isinbayeva "sindaco" del villaggio olimpico di Sochi 2014 con Vladimir Putin
Elena Isinbayeva sindaco del villaggio olimpico di Sochi 2014 con Vladimir Putin - Sputnik Italia
9/12
Elena Isinbayeva "sindaco" del villaggio olimpico di Sochi 2014 con Vladimir Putin
© SputnikElena Isinbayeva ama anche cantare e così ha festeggiato una delle sue tante vittorie
Elena Isinbayeva ama anche cantare e così ha festeggiato una delle sue tante vittorie - Sputnik Italia
10/12
Elena Isinbayeva ama anche cantare e così ha festeggiato una delle sue tante vittorie
© Sputnik25? Come i passi di rincorsa di Elena Isinbayeva
25? Come i passi di rincorsa di Elena Isinbayeva - Sputnik Italia
11/12
25? Come i passi di rincorsa di Elena Isinbayeva
© SputnikElena Isinbayeva al Ballo degli Olimpionici
Elena Isinbayeva al Ballo degli Olimpionici - Sputnik Italia
12/12
Elena Isinbayeva al Ballo degli Olimpionici
1/12
27 luglio 2016, Elena Isinbayeva non trattiene le lacrime all'incontro del presidente Putin con gli olimpionici russi
2/12
Appese le chiodate al chiodo, Elena Isinbayeva è testimonial dei mondiali di calcio di Russia 2018
3/12
21 giugno 2016, Elena Isinbayeva esulta per la vittoria ai Campionati russi
4/12
L'ultimo salto di una carriera d'oro: 4 metri e 90 centimetri con cui Elena Isinbayeva ha vinto i Campionati russi 2016
5/12
Elena Isinbayeva festeggia con il pubblico la vittoria ai mondiali di Mosca del 2013
6/12
Elena Isinbayeva sul podio dei Mondiali di Atletica di Mosca 2013
7/12
Uno striscione dei tifosi russi: "Elena sei il nostro orgoglio, ti amiamo"
8/12
Il salto con cui Elena Isinbayeva ha vinto la medaglia d'oro alle Olimpiadi di Pechino 2008
9/12
Elena Isinbayeva "sindaco" del villaggio olimpico di Sochi 2014 con Vladimir Putin
10/12
Elena Isinbayeva ama anche cantare e così ha festeggiato una delle sue tante vittorie
11/12
25? Come i passi di rincorsa di Elena Isinbayeva
12/12
Elena Isinbayeva al Ballo degli Olimpionici

Nella tua carriera c'è stato spazio anche per l'Italia. Hai vissuto e ti sei allenata a Formia ed uno dei tuoi tanti record del mondo l'hai firmato al Golden Gala di Roma del 2008. Quali ricordi hai del nostro paese?

Dell'Italia mi porto nel cuore soltanto bei ricordi ed emozioni ancora calde nonostante appartengano al mio passato. Sono stati cinque anni indimenticabili della mia carriera, perché fin dall'inizio il pubblico italiano mi ha accolta con calore e mi ha fatto sentire una di voi, come se fossi a casa. Dal punto di vista sportivo tutto il lavoro che ho svolto a Formia sotto la guida di Vitaly Petrov non è stata fatica fatta invano. Dico grazie a tutte le persone che ho incontrato e con cui ho lavorato, al personale del centro sportivo di Formia, perché parlando con loro ho imparato a parlare in italiano e poi non mi stancherò mai di ringraziare il cuoco Giovanni, per l'approccio individuale alla mia alimentazione.

Svelaci questo segreto, in che cosa consisteva l' "approccio individuale"?

Ad esempio c'è stato un periodo mentre mi allenavo a Formia, in cui ero letteralmente impazzita per la zucca. Lui allora mi preparava tutto a base di zucca. Gnocchi, pasta, insalate, zuppe. La cucinava in tutti i modi: bollito, fritta, al vapore. La cosa più divertente era che questi cibi automaticamente li "imponeva" anche a tutti gli altri atleti che c'erano a Formia.  "Lena vuole la zuppa di zucca quindi mangiate tutti la zucca" (lo dice in italiano — ndr) Oppure la pizza con la zucca: era un pò strana, ma io ne andavo matta. Certamente la cultura del cibo in Italia è unica.

© Foto : foto fornita da Giovanni VallarioElena Isinbayeva e il cuoco Giovanni Vallario a Rio
Buon Natale da Elena Isinbayeva - Sputnik Italia
Elena Isinbayeva e il cuoco Giovanni Vallario a Rio

Visto che l'italiano te lo ricordi ancora, puoi fare un augurio ai nostri lettori?

Certamente! L'esperienza italiana mi è stata d'aiuto anche a livello linguistico, perché ho imparato una nuova lingua e posso dire di aver iniziato a capire un po' di più il mondo nel momento in cui sono uscita dai confini dell'inglese.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала