Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Putin parla di Ucraina, Crimea e Donbass

© Sputnik . Michael KlimentyevПрезидент РФ Владимир Путин на двенадцатой большой ежегодной пресс-конференции в Центре международной торговли на Красной Пресне
Президент РФ Владимир Путин на двенадцатой большой ежегодной пресс-конференции в Центре международной торговли на Красной Пресне - Sputnik Italia
Seguici su
Relativamente all'abolizione del visto tra Ucraina e Unione Europea, il presidente russo ha dichiarato di sostenere pienamente questa iniziativa.

"Il regime dei visti in Europa è un anacronismo," — ha detto il presidente.

Inoltre ha dichiarato che dovrebbe essere concesso agli ucraini e il permesso di lavoro.

"Il formato della Normandia in realtà non si mostra super-efficiente. Ma non ci sono alternative, personalmente penso che il lavoro in questo formato dovrebbe proseguire."

Il presidente russo ha parlato degli ucraini arrestati in Crimea per eversione. "Non sono stati né picchiati né torturati".

Secondo Putin, i sabotatori parlano con gli investigatori e denunciano le persone coinvolte in Crimea.

Ha osservato che i "registi" devono fare film, non preparare attacchi terroristici.

"Per quanto riguarda i registi ed giornalisti: quest'ultimi devono impegnarsi nel giornalismo, mentre gli altri devono produrre spettacoli e film, ma cosa dobbiamo fare se un regista pianificava attacchi terroristici, lasciarlo solo per la sua professione?" — si è chiesto Putin.

A suo tempo il presidente Poroshenko ha espresso l'idea dello scambio "tutti per tutti" relativamente ai prigionieri del Donbass. Sono totalmente d'accordo, ma in seguito è emerso che dietro questa formula c'erano dettagli nascosti che non andavano bene ai rappresentanti del Donbass", — ha detto Putin.

"Se vale il principio tutti per tutti, occorre sfruttare l'autorità e amnistiare tutti," — ha aggiunto Putin.

Secondo il presidente russo, l'Ucraina non è disposta ad includere nella lista dello scambio di prigionieri le persone detenute nel proprio territorio, inclusi i loro detenuti "secondo la legge".

Un giornalista ucraino ha affermato che "per gli ucraini i russi restano gli invasori".

La cosa principale è che gli ucraini non siano ritenuti gli invasori per il Donbass, ha osservato il presidente.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала