Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Peskov ha risposto alle accuse di Obama contro la Russia

© Sputnik . Sergey Guneev / Vai alla galleria fotograficaIl portavoce del Cremlino Dmitry Peskov
Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov - Sputnik Italia
Seguici su
Accusare la Russia, tra l'altro, di attacchi informatici, demonizzarla, è più facile che tirare le somme sulla propria presidenza, dice il portavoce del presidente russo Dimitrij Peskov

"È più facile creare l'immagine di un diabolico nemico e demonizzarlo, come ad esempio, la nostra nazione e il suo Capo, il Presidente Putin" ha detto Peskov, in un'intervista a "Russia 24", rispondendo ad una domanda circa le accuse americane di hacking.

Secondo lui, farlo è più facile che "riassumere la propria presidenza, ragionare su ciò che si è fatto rispetto alle precedenti promesse, che non è state mantenute, cosa ha funzionato, cosa non ha funzionato, come stanno le cose davvero, a quali conseguenze catastrofiche andrà incontro il mondo intero dopo certe decisioni di politica estera".

"È difficile. Dare un resoconto del proprio lavoro è difficile. Molto più facile, infatti, è modellare qualche nemico e in ogni modo possibile, nutrire questa immagine, rinviando ogni volta a questo nemico la colpa di ogni cosa. Questo è assurdo. Tutte queste storie di attacchi informatici da parte dei russi sono appunto solo storie" ha aggiunto Peskov.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала