Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Terrorismo da Berlino ad Ankara: questione globale

Seguici su
L'uccisione dell'ambasciatore russo in Turchia è un chiaro segnale che è il momento di unire gli sforzi nella lotta contro il terrorismo e risolvere il conflitto siriano-iracheno, fonte di questo problema

Un ruolo fondamentale in questo lo può giocare il nuovo asse Mosca-Teheran-Ankara, ha detto l'esperto di Medio Oriente, Vladimir Ajzenhamer dell'università di Belgrado

"Se si considera l'omicidio di Andreij Karlov nel contesto degli eventi che affliggono Europa e Medio Oriente diventa chiaro che non ha senso ragionare pensando, in materia di sicurezza, che qualcuno si trova in una posizione privilegiata" ha detto l'esperto a Sputnik. "Ma la colpa di quello che è successo ad Ankara non è solo della Turchia, si tratta di un vortice di caos, che coinvolge molti Paesi e persone. La prova di quello che dico è nel fatto che si sono verificati nello stesso giorno attacchi terroristici a Berlino e Zurigo. Così, ora, è molto importante la cooperazione tra la Russia e la Turchia, nell'asse Mosca-Ankara-Teheran, questa cooperazione è possibile" dice Ajzenhamer.

"Siamo in procinto di creare un nuovo asse, in grado di cambiare la situazione in Medio Oriente e di promuovere una soluzione rapida del conflitto. A Ginevra questo processo è durato diversi anni e non ha dato risultati concreti. L'asse Mosca-Ankara-Teheran e il trasferimento dei dialoghi ad Astana sarebbe un incentivo per gli USA e l'Europa per essere coinvolti nel processo, affinché diventino parte della soluzione, e non solo del problema" ha detto lo studioso.

"Ora è presto per dire se i tre attacchi terroristici siano in alcun modo coordinati o se si tratta di una coincidenza, ma è chiaro che la fonte del conflitto è in Siria e in Iraq. Un segnale evidente di ciò è che né la Turchia né l'Europa sono sicure. È ora il momento giusto per una collaborazione efficace per la lotta al terrorismo tra USA e Russia. Se qualcosa può unire questi Paesi, è questo tipo di minaccia. Quello che è successo ieri è un caso senza precedenti nella storia recente e abbiamo visto che gli Stati Uniti hanno subito espresso la loro vicinanza. È chiaro che nessuno è al sicuro da attacchi simili e tutti devono risolvere questa questione, poiché il conflitto in Medio Oriente ha già raggiunto dimensioni globali ed è in grado di raggiungere anche i diplomatici". 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала