Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Più facile che con gli USA: Russia cerca accordo con Turchia e Iran sulla Siria

© Sputnik . Michael Alaeddin / Vai alla galleria fotograficaAleppo, Siria
Aleppo, Siria - Sputnik Italia
Seguici su
La situazione in Siria, compresa Aleppo, secondo le attese verrà discussa a Mosca tra i ministri degli Esteri di Russia, Iran e Turchia, rispettivamente Sergey Lavrov, Mohammad Javad Zarif e Mevlut Cavusoglu.

Dato il coinvolgimento militare diretto di tutti e tre i Paesi negli eventi nel territorio siriano, ai colloqui si aggiungeranno i capi dei dicasteri militari di Mosca, Teheran e Ankara: i ministri della Difesa Sergey Shoigu, Hossein Dehghan e Fikri Işık.

"Il 20 dicembre a Mosca si terrà un incontro tra i ministri degli Esteri ed i ministri della Difesa di Federazione Russa, Repubblica Islamica dell'Iran e Turchia dedicato ai problemi della normalizzazione della crisi siriana. L'evento è finalizzato a promuovere l'attuazione delle corrispondenti risoluzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite", — ha fatto sapere oggi il dicastero della diplomazia di Mosca.

In precedenza il dialogo su Aleppo ed altri aspetti della crisi in Siria veniva principalmente condotta sull'asse Mosca-Washington. Tuttavia decine di incontri e telefonate non hanno portato nessuna svolta. La parte russa ha cominciato a ricorrere attivamente ad altri formati. Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov, per esempio, nelle ultime settimane ha sempre più spesso affermato che Mosca sostiene il dialogo con i Paesi della regione, compresa la Turchia.

"Credo che questo canale possa rivelarsi più efficiente rispetto ai nostri numerosi colloqui infruttuosi con i partner americani," — ha detto il ministro russo.

Lo stesso parere è stato espresso dal direttore del dipartimento di Cooperazione Europea del ministero degli Esteri russo Andrey Kelin.

"Per quanto ho capito con la parte turca è molto più facile negoziare che con gli stessi americani," — ha dichiarato in un'intervista con Sputnik.

Gli esperti ritengono che l'incontro dei ministri a Mosca abbia il potenziale per trovare nuovi accordi sulla Siria.

"La Russia è riuscita a fare cose incredibili: a promuovere un dialogo attivo tra l'Iran e la Turchia sulla Siria. Gli accordi su Aleppo sono solo il primo elemento scaturito da questa interazione con la mediazione della Russia", — ha rilevato il consigliere del direttore dell'Istituto russo per gli studi strategici Elena Suponina.

Secondo lei, "se questa collaborazione continuerà, possiamo aspettarci nuovi accordi per una tregua in Siria."

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала