Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Consigliere di Obama svela retroscena dell'incontro del presidente USA con Putin al G20

© Sputnik . Alexei DruzhininVladimir Putin e Barack Obama
Vladimir Putin e Barack Obama - Sputnik Italia
Seguici su
Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha ricordato a Putin la "protezione del processo elettorale" nell'incontro con il capo di Stato russo a margine del G20 di settembre nella città cinese di Hangzhou, ha dichiarato in onda alla MSNBC il consigliere di Obama sulla politica estera Ben Rhodes.

"Abbiamo parlato con loro (la Russia, ndr) al G20 durante l'incontro. Hanno trascorso un po' di tempo faccia a faccia e il presidente Obama ha fatto capire in modo molto chiaro che avremmo fatto di tutto per proteggere il nostro processo elettorale,"

— ha detto Rhodes, primo consigliere per la sicurezza nazionale del presidente degli Stati Uniti.

Ad ottobre i funzionari dell'intelligence americana avevano dichiarato che dietro gli attacchi informatici contro il sistema elettorale statunitense c'erano gli hacker russi. Successivamente attraverso i media la CIA ha accusato Mosca di aver violato i server del Partito Democratico per aiutare Donald Trump a diventare presidente. Allo stesso tempo l'FBI non era d'accordo con queste conclusioni.

In un'intervista su Fox News Donald Trump ha definito "ridicola" la tesi sulla presunta ingerenza russa a suo sostegno nelle elezioni presidenziali.

Commentando la posizione di Washington, il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato che nei documenti emersi durante la campagna elettorale non c'è nulla nell'interesse di Mosca e l'isteria russofoba serve a distogliere l'attenzione dal contenuto dei documenti.

Mosca ritiene le accuse totalmente infondate.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала