Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Naftogaz perde causa contro Gazprom per diversi miliardi di dollari

© Sputnik . Grigory Vasilenko / Vai alla galleria fotograficaUno di dirigenti di Naftogaz dichiara che Ucraina potrebbe fare a meno di gas russo
Uno di dirigenti di Naftogaz dichiara che Ucraina potrebbe fare a meno di gas russo - Sputnik Italia
Seguici su
La “Naftogaz”, se dovesse perdere la causa al tribunale di Stoccolma con la "Gazprom", sarà costretta a pagare alla società russa 38 miliardi di dollari, il che sarà insostenibile per la società ucraina, ha detto il capo della "Naftogaz" Andriy Kobolev in onda il programma "Riva Sinistra" martedì sera in sul canale ucraino "24".

"Nel caso dovesse perdere la prima causa, sul contratto delle consegne del gas se la "Gazprom" riuscirà dimostrare valida la sua posizione "take or pay", la "Naftogaz" dovrà pagare la somma di 38 miliardi di dollari, il che è insostenibile per la compagnia" ha detto Kobolev, dopo aver aggiunto che in questo caso la "Naftogaz" ha un "piano b" senza però svelare ulteriori dettagli in merito.

Egli ha aggiunto che in caso di perdita sulla seconda causa per il contratto per il transito del gas, non ci sarà un grande danno per "Naftogaz", perché i requisiti di "Gazprom" "manterranno lo status quo".

Allo stesso tempo Kobolev ha osservato che l'Ucraina spera in una decisione della corte di Stoccolma in proprio favore. Secondo il capo della "Naftogaz" l'Ucraina ha una "posizione abbastanza avvantaggiata".

Ufficio centrale Naftogaz ucraina - Sputnik Italia
Ucraina, Naftogaz: non raggiunto l’accordo su forniture gas a Kiev
"Gazprom" e "Naftogaz" sono in causa alla corte di Stoccolma dal 2014. L'oggetto della causa sono i contratti per la consegna del gas dalla Russia all'Ucraina e sul transito di quest'ultimo nel territorio Ucraino verso l'Europa.

La "Gazprom" richiede alla controparte ucraina di pagare per la fornitura di gas vero e proprio, tenendo conto dunque del principio del contratto di "take or pay". Le condizioni richieste dalla "Naftogaz" riguardano problemi di capacità virtuale «in senso inverso» di gas e di riduzione del volume del transito del gas verso l'Europa.

Alla fine di settembre "Naftogaz" ha fissato la somma per la causa a 28 miliardi di dollari, mentre la "Gazprom" a quasi 39 miliardi di dollari. L'ultima cifra, richiesta da "Gazprom" in tribunale è stata di 31.759 miliardi. In sostanza, è la sanzione per la violazione del principio di "take or pay".

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала