Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

La Russia non è tra i primi cinque Paesi al mondo per spese militari

© REUTERS / Kacper PempelEsposizione militare in vista del vertice NATO in Polonia
Esposizione militare in vista del vertice NATO in Polonia - Sputnik Italia
Seguici su
Per la prima volta dagli anni '90 la Russia non è finita tra i primi cinque Paesi nel mondo con le più grandi spese per la difesa, scrive il Financial Times riferendosi al rapporto annuale Jane`s Defence Budgets.

Secondo il giornale, l'India, che sta modernizzando l'industria bellica, è riuscita a superare l'Arabia Saudita e la Russia salendo fino al 4° posto in classifica. Come segnalato nel rapporto, il bilancio della difesa di quest'anno di New Delhi è stato pari a 50,7 miliardi di dollari, mentre il governo russo ha speso 48,5 miliardi di dollari. Al 2° e al 3° posto per spese della difesa si trovano rispettivamente la Cina e il Regno Unito.

Le spese militari degli Stati Uniti, che si trovano al 1° posto, ammontano a 622 miliardi di dollari. La fine dei tagli al bilancio negli Stati Uniti, così come la crescita delle spese militari per la prima volta dopo 6 in Europa occidentale, hanno portato al fatto che in Russia per la prima volta dal 1990 questo indicatore è diminuito in confronto con gli altri Stati, si sottolinea nel rapporto.

"Le spese per la difesa sono tornate alle performance normali nel 2016, dando inizio, come ci aspettiamo, ad un decennio di grandi spese per la difesa. Si dovrebbero raggiungere i livelli pre-crisi entro il 2018," — il giornale cita le parole di Fenella McGerty, analista che ha lavorato alla stesura della relazione.

Il bilancio militare della NATO di quest'anno è inoltre aumentato per la prima volta dal 2010: secondo il rapporto è dovuto alla crescente minaccia rappresentata dai terroristi del Daesh, così come dalle politiche di Mosca.

Secondo la McGerty, le spese dei Paesi della NATO supereranno quelle degli altri Paesi per diversi anni.

"Il momento in cui le spese dei Paesi non appartenenti alla NATO supereranno quelle del blocco militare occidentale è rinviato di altri 3 anni, fino al 2023", — ha detto l'analista.

Secondo il rapporto, gli stanziamenti globali per la difesa in quest'anno sono aumentati dell'1% rispetto al precedente e ammontato ad 1,6 trilioni di dollari.

Secondo l'analista che ha redatto il rapporto, nel 2018 i primi cinque Paesi con le maggiori spese militari saranno gli Stati Uniti, la Cina, l'India, il Regno Unito e l'Arabia Saudita. La Russia, secondo le previsioni, occuperà il 7° posto con un budget annuo di 41,1 miliardi di dollari.

Allo stesso tempo le spese della Cina sul settore della difesa raddoppieranno entro il 2020 e ammonteranno a 223 miliardi di dollari, superando i budget di tutti i Paesi dell'Europa occidentale.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала