Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Novikov: le dichiarazioni sui cyberattacchi russi agli USA sono guerra informativa

© Fotolia / Apopshacker
hacker - Sputnik Italia
Seguici su
Le dichiarazioni riguardanti una presunta violazione dei server del Comitato Nazionale del Partito Repubblicano americano ad opera di hacker russi dovrebbero essere considerate parte della guerra informativa. Lo ha dichiarato oggi a RIA Novosti il vice presidente del comitato internazionale della Duma di Stato Dmitrij Novikov.

Il New York Times ha reso noto che le agenzie di intelligence statunitensi sospettano che gli hacker russi abbiano fatto irruzione nei computer del Comitato nazionale repubblicano, ma che comunque non avrebbero pubblicato i dati rubati.

Secondo Novikov, in Europa e negli USA sorgono continuamente iniziative, anche tra i parlamentari coinvolti, al fine di garantire la protezione di questi paesi dai presunti attacchi informatici russi.

«Quando si fanno certe dichiarazioni bisogno presentare qualche prova, qualcosa che dimostri che la Russia interferisce in vari modi nella vita politica interna di questi paesi. Dobbiamo sorbirci pure una sfilza di altre accuse legate agli hacker russi che hanno tentato di introdursi nella banca dati del Partito Democratico, in quella del Partito Repubblicano e in chissà cos'altro ancora. Tutto fa parte della guerra informativa e per tale deve essere trattato», ha detto Novikov.

 

 

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала