Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

“L'Occidente si rende conto che senza la Russia non si può sconfiggere il terrorismo”

© AP Photo / Hassan AmmarRussian soldiers stand next to an aid convoy in Aleppo, Syria, Sunday, Dec. 4, 2016
Russian soldiers stand next to an aid convoy in Aleppo, Syria, Sunday, Dec. 4, 2016 - Sputnik Italia
Seguici su
L'Occidente si rende conto che senza la Russia è impossibile sconfiggere il terrorismo, ha dichiarato il vice ministro degli Esteri russo Mikhail Bogdanov.

"Con la nostra posizione devono fare i conti i partner occidentali, che a poco a poco, non così rapidamente come vorremmo, si rendono conto che senza la Russia la lotta globale contro il terrorismo non funziona né in Medio Oriente né nel mondo", — ha detto alla conferenza internazionale "Russia e Israele: in generale e in particolare nella visione del mondo. 25° anniversario delle relazioni russo-israeliane".

Secondo lui, proprio questo motivo in questi giorni avvengono contatti, compresi tra i capi delle diplomazie di USA e Russia, e consultazioni di esperti per elaborare standard reciprocamente accettabili per ristabilire l'ordine nella zona di Aleppo.

Bogdanov ha osservato che "la priorità per la Russia e l'obiettivo principale nella lotta contro il terrorismo è stato e rimane il compito di creare una vasta coalizione globale contro il terrorismo."

Ha sottolineato che la coalizione anti-terrorismo internazionale deve crearsi su una solida base giuridica, senza politicizzazioni e doppi pesi e misure.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала