Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Daesh continua a pianificare attacchi contro l’occidente anche dopo la sconfitta

© REUTERS / Stringer/File PhotoA fighter of the Islamic State of Iraq and the Levant (ISIL) waves a flag as they celebrate in the city of Mosul, Iraq June 23, 2014
A fighter of the Islamic State of Iraq and the Levant (ISIL) waves a flag as they celebrate in the city of Mosul, Iraq June 23, 2014 - Sputnik Italia
Seguici su
La vittoria sullo “Stato Islamico” non ha fermato la pianificazione e i tentativi di nuovi attacchi contro i paesi occidentali ha dichiarato all’agenzia Reuters il capo della coalizione Stephen Townsend.

"Sicuramente continueranno a pianificare e a intraprendere attacchi contro obiettivi occidentali finché esisteranno. A mio parere, il modo migliore per ridurre la minaccia di attacchi contro la Francia, contro gli Stati Uniti e contro i paesi occidentali è importante sconfiggere i guerriglieri dello Stati Islamico a Mosul e a Raqqa, e da li ricacciarli nel deserto" ha detto Townsend.

La battaglia per la liberazione di Mosul dallo Stato Islamico, occupata dal 2014, si protrae dal 17 ottobre, portata avanti dall'esercito iracheno con il supporto dell'aviazione della coalizione occidentale capeggiata dagli USA. Da nord e da est è in corso l'assalto dell'esercito e delle unità anti-terrorismo, che sono già riusciti a entrare in una serie di quartieri a est di Mosul. Da sud-ovest verso "capitale" dello "Stato Islamico" si muovono le squadre della polizia federale Irachena. Mentre ai miliziani sciiti è affidato il compito di ripulire dai terroristi la città strategicamente importante di Tall Afar e tagliare le vie di rifornimento verso Mosul agli estremisti.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала