Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Armenia: ricordando il terribile terremoto

© Sputnik . Igor Mikhalev / Vai alla galleria fotograficaLe conseguenze del terremoto in Armenia
Le conseguenze del terremoto in Armenia - Sputnik Italia
Seguici su
Il 7 dicembre 1988 alle 11.41 nell’Armenia nord occidentale si verificò una delle catastrofi più terribili dei tempi moderni… in 30 secondi la città di Spitak fu rasa al suolo.

All'epicentro il terremoto di Spitak ha raggiunto la potenza di 10 gradi (su una scala di 12), a Leninakan 9 gradi, a Kirovakan 8 gradi. L'origine delle scosse si ebbe ad una profondità di 20 chilometri e a sei chilometri a nord-ovest di Spitak.

In totale, il terremoto interessò circa il 40 % del territorio dell'Armenia. Nella zona del disastro vivevano circa 970 000 persone. A causa del rischio di incidenti fu arrestata l'unica centrale nucleare presente in Armenia.

© Sputnik . Александр Макаров / Vai alla galleria fotograficaSoccoritori dalla Svizzera cercano i superstiti sotto le macerie
Soccoritori dalla Svizzera cercano i superstiti sotto le macerie - Sputnik Italia
Soccoritori dalla Svizzera cercano i superstiti sotto le macerie

Nelle operazioni di soccorso presero parte più di 20000 soldati e ufficiali insieme a volontari per sgomberare le macerie con l'aiuto di 3000 mezzi militari. In tutta la nazione si organizzarono raccolte di aiuti umanitari.

Nella ricostruzione delle regioni presero parte tutte le repubbliche dell'Unione Sovietica. 111 paesi, tra Belgio, Gran Bretagna, Italia, Libano, Norvegia, Francia, Germania e Svizzera, fornirono aiuto all'URSS fornendo attrezzature di emergenza, specialisti, cibo e medicine. Fu garantito aiuto anche nella ricostruzione.

© Sputnik . Александр Макаров / Vai alla galleria fotograficaConseguenze del devastante terremoto verificatosi nella città armena di Spitak.
Conseguenze del devastante terremoto verificatosi nella città armena di Spitak. - Sputnik Italia
1/4
Conseguenze del devastante terremoto verificatosi nella città armena di Spitak.
© Sputnik . Александр Макаров / Vai alla galleria fotograficaSoccoritori svizzeri
Soccoritori svizzeri - Sputnik Italia
2/4
Soccoritori svizzeri
© Sputnik . Александр Гращенков / Vai alla galleria fotograficaBambino seduto sulle macerie della sua casa
Bambino seduto sulle macerie della sua casa - Sputnik Italia
3/4
Bambino seduto sulle macerie della sua casa
© Sputnik . Р. Мангасарян / Vai alla galleria fotograficaVittime del terremoto in Armenia
Vittime del terremoto in Armenia - Sputnik Italia
4/4
Vittime del terremoto in Armenia
1/4
Conseguenze del devastante terremoto verificatosi nella città armena di Spitak.
2/4
Soccoritori svizzeri
3/4
Bambino seduto sulle macerie della sua casa
4/4
Vittime del terremoto in Armenia

Dalle memorie di uno dei capi delle squadre di soccorso Ivan Dusharin: "Uno degli operatori delle gru fu portato in ambulanza in psichiatria dopo che, al lavoro per sgombrare le macerie in una scuola, aveva sollevato una serie di lastre, sotto il quale c'era una intera classe di bambini morti. Il lavoro dei soccorritori richiedeva nervi d'acciaio e una psiche stabile, ma siamo tutti esseri umani. Abbiamo avuto problemi anche noi. I ragazzi dopo il lavoro non riuscivano a dormire, avevano gli incubi".

Secondo i dati ufficiali a Spitak morirono 25 000 persone, 140 000 rimasero invalidi e 500 000 rimasero senza casa.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала