Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Siria, Mosca avverte: guerriglieri che restano ad Aleppo saranno considerati terroristi

© Sputnik . Iliya Pitalev / Vai alla galleria fotograficaSoldato siriano ad Aleppo
Soldato siriano ad Aleppo - Sputnik Italia
Seguici su
Mosca tratterà i combattenti che si rifiutano di abbandonare Aleppo come terroristi, ha dichiarato il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov.

"Non volendo allontanarsi da Aleppo est, in questo modo continuano la lotta armata e pertanto li tratteremo come terroristi ed estremisti, sosterremo l'operazione dell'esercito siriano contro questo tipo di gruppi criminali", — ha riferito il ministro.

Il capo della diplomazia russa ha inoltre riferito che le proposte del segretario di Stato americano John Kerry, che sono state presentate a Mosca sabato, riguardano i percorsi ed i tempi per il ritiro dei ribelli da Aleppo est. Secondo Sergey Lavrov, tutti i dettagli devono essere concordati dagli esperti russi e americani, che hanno già iniziato a lavorare insieme in Svizzera.

Il ministro degli Esteri russo ha dichiarato che il cessate il fuoco ad Aleppo entrerà in vigore solo dopo l'accordo sui modi e tempi del ritiro dei combattenti anti-Assad.

Il quotidiano Al-Watan ha riferito in precedenza che i ribelli che occupano le posizioni nella parte orientale di Aleppo hanno cominciato a negoziare la resa con le forze governative. Il giornale fa notare che i fondamentalisti hanno il controllo su meno del 35% dei territori che si erano presi a partire dal 2012.

L'esercito siriano e le milizie fedeli ad Assad continuano a liberare Aleppo dai terroristi. Ora i militari avanzano verso la linea di contatto nella cittadella, una fortezza medievale che si trova sull'altura che domina la città.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала