Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Concorso Stenin: arriva a Mosca Letizia, la ragazza che non si arrende

© SputnikMaria Zakharova osserva le foto finaliste del concorso Stenin
Maria Zakharova osserva le foto finaliste del concorso Stenin - Sputnik Italia
Seguici su
La protagonista delle foto che hanno vinto il Grand Prix 2016 del Concorso internazionale Andrei Stenin, l'italiana Letizia Renis, è a Mosca, per quello che è il suo primo viaggio oltre confine per raccontare di sé al mondo.

Letizia, paralizzata dalla nascita, è volata da Roma a Mosca per vedere la piazza Rossa e il Cremlino, e mostrare con il suo esempio che l'impossibile non esiste. 

I russi hanno sentito parlare di Letizia per la prima volta quando il suo connazionale giovane fotografo Danilo Garcia Di Meo ha conquistato il titolo di miglior fotoreporter dell'anno al concorso fotografico organizzato da MIA "Rossiya Segodnya".

Ricevuto l'invito in Russia, la ragazza non ci ha pensato due volte, e non appena ha ottenuto il benestare dei dottori è venuta a Mosca, dove già migliaia di moscoviti hanno visto la sua fotostoria: "Letizia. Storia di una vita invisibile".

La 32enne Letizia è quasi del tutto paralizzata dalla nascita, non può parlare e controlla appena il movimento della testa e degli occhi. Per Letizia il collegamento con il mondo esterno è concentrato in un sensore sulla nuca. Con l'aiuto di una sedia a rotelle nel cui poggiatesta sono inseriti degli interruttori, Letizia ha imparato a usare sia il computer che lo smartphone, a scrivere messaggi e a fare videochiamate.

Alla conferenza stampa presso il MIA "Rossiya Segodnya", Letizia ha condiviso i suoi sogni:

"Vorrei poter vivere per quanto possibile in modo indipendente dagli altri, ma più di tutto vorrei trovare il vero amore, vorrei amare ed essere amata!"

© SputnikLa fotografia di Danilo Garcia di Meo: "Letizia, storia di una vita invisibile"
La fotografia di Danilo Garcia di Meo: Letizia, storia di una vita invisibile - Sputnik Italia
La fotografia di Danilo Garcia di Meo: "Letizia, storia di una vita invisibile"

La storia di Letizia è un'impresa unica nel suo genere: nonostante le difficoltà, Letizia si sforza di vivere una vita piena, lavora come segretaria in un'organizzazione locale che aiuta i diversamente abili, incontra gli amici e ispira il prossimo dimostrando un'incredibile forza interiore e sete di vita. Il suo viaggio in Russia è il primo incontro con il mondo al di fuori dell'Italia.

L'idea di invitare "la ragazza della foto" a Mosca è stata un'iniziativa della direttrice del Dipartimento informazione e stampa del Ministero degli Esteri della Federazione Russa Maria Zakharova: 

© SputnikDanilo Garcia di Meo
Danilo Garcia di Meo - Sputnik Italia
Danilo Garcia di Meo
"La serie fotografica di Danilo mi ha impressionato fortemente. È una storia di vita riportata su immagini: il dolore, la bellezza, la forza d'animo, la sete di vita. C'era tutto in queste foto. All'anteprima mancava solo un elemento, anzi una persona: la musa del fotografo italiano. Non mi è sembrato giusto. Ma MIA "Rossiya Segodnya" è stata capace di fare persino quello che sembrava impossibile. L'arrivo di Letizia a Mosca è l'ennesima dimostrazione che non esistono confini o barriere sulla strada verso la realizzazione dei sogni. Sono felice che Mosca abbia conosciuto prima Letizia e che ora Letizia venga a conoscere Mosca"

Danilo Garcia Di Meo, il fotografo vincitore del Grand Prix 2016 del Concorso internazionale di fotogiornalismo Stenin ha dichiarato:

"Sono molto grato per la vittoria alla giuria del concorso Stenin e agli organizzatori del MIA Rossiya Segodnya per la possibilità di esporre la mia storia fotografica in diversi continenti e di far vedere Mosca alla mia eroina. Questa storia parla di forza d'animo e di superamento delle difficoltà, parla di una persona che è andata oltre gli stereotipi e che ha raccontato come si possa far fronte alle avversità ed essere felici".

Oxanа Oleynik, dirigente del dipartimento progetti visivi del MIA "Rossiya Segodnya" ha salutato con queste parole il successo dell'iniziativa:

"Scopo del concorso è svelare nuovi nomi del giornalismo fotografico, scoprire fotografi impegnati e di talento. Ci siamo riusciti: la serie fotografica di Danilo Di Meo, che ha vinto il Grand Prix del concorso Andrei Stenin nell'edizione 2016, infonde in chi la osserva forza, amore e speranza".   

Il concorso internazionale di giornalismo fotografico intitolato ad Andrei Stenin, organizzato da MIA "Rossiya Segodnya" sotto l'egida della Commissione della Federazione Russa per l'UNESCO, si pone come obiettivo sostenere i giovani fotografi e attirare l'attenzione del pubblico sulla missione del giornalismo fotografico moderno; rappresenta una piattaforma per i giovani fotografi di talento, sensibili e aperti a tutto ciò che è nuovo, dalla quale spingono la nostra attenzione sulle persone e sugli eventi vicini a noi.

Nel 2016 il concorso internazionale di giornalismo fotografico Andrei Stenin ha raccolto qualcosa come 6000 opere da 71 Stati del mondo, compresa la Russia. La geografia del concorso comprende 5 continenti, inclusi i Paesi di Europa, America del Nord e del Sud, Africa, Medio Oriente, India, Australia e Sud-Est Asiatico, mentre la geografia della partecipazione russa ha abbracciato l'intero Paese da Kaliningrad, Mosca e San Pietroburgo fino a Vladivostok e Jalta.

Il Concorso internazionale di giornalismo fotografico intitolato ad Andrei Stenin si tiene nel 2016 con il sostegno dei maggiori mass media, agenzie stampa e comunità di fotografi russi e internazionali. In veste di partner mediatici generali del concorso vi sono: il canale televisivo statale russo "Rossija-Kultura", il portale di notizie e informazioni KP.ru, il portale di informazione Jourdom e il portale Russian Photo. I partner mediatici internazionali del concorso sono: l'agenzia di stampa Askanews, l'agenzia Antara foto, l'agenzia di stampa EFE , EBC,   la holding mediatica Independent Media, l'agenzia di stampa Notimex, il canale televisivo e portale RT,  The Royal Photographic Society, Shanghai United Media Group (SUMG), l'agenzia di stampa Xinhua. In qualità di partner mediatici di settore troviamo: Photo Academy, l'agenzia GeoPhoto, il portale Photo-study.ruUnione dei giornalisti russi, Unione giornalisti di Mosca, Student Media Union, il portale di informazione YOung JOurnalists e il festival "Photoparade in Uglich".

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала