Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Risoluzione anti-media russi? “L'Europa è in panico dopo la vittoria di Trump”

© AP Photo / David ZalubowskiDonald Trump
Donald Trump - Sputnik Italia
Seguici su
Commentando per Sputnik la risoluzione del Parlamento europeo, il famoso regista serbo Emir Kusturica ha detto che dopo la vittoria di Trump l'Europa ha iniziato a farsi prendere dal panico, che si manifesta in varie forme.

"Penso che l'idea di accusare RT e Sputnik di propaganda è come se Pinocchio accusasse Geppetto di mentire. L'idea di paragonare due media piuttosto giovani e di alta qualità con i terroristi del Daesh difetta nella parte in cui si racconterebbe chi effettivamente ha creato questo movimento: l'Occidente, l'Oriente o si tratta di un'organizzazione autonoma?

Se non ci fosse questo panico scoppiato dopo il cambio di padrone che, a quanto pare, si comporterà in modo diverso, ovvero dopo le elezioni negli Stati Uniti, avrei forse potuto considerare la loro idea sostenendo che sono contro chi dice la verità e, secondo la loro logica, chi si trasforma in un centro di propaganda. Ma la verità non è mai stata propaganda, salvo rare eccezioni.

Il panico è iniziato perché i due establishment sono contrapposti: quello della nuova America, che sta ora nascendo, e quello che controllano la Clinton e Soros. Credo che in futuro la situazione dovrà cambiare, perché la verità è raramente propaganda."

Il direttore generale della società "Novosti" Radomir Dmitrovic ritiene che la risoluzione del Parlamento europeo dimostra l'ipocrisia dell'Occidente sul tema dell'informazione dei cittadini, così come la suscettibilità all'indottrinamento dell'opinione pubblica europea.

"Coloro che col solo scopo di influenzare ed attuare gli obiettivi politici hanno contribuito a creare la radio "Free Europe", quelli che, per loro stessa ammissione, nei media di diversi Paesi hanno investito centinaia di milioni di euro, ora accusano la Russia, sebbene la grandezza di quello che fanno e la misura di quello che fa Mosca non siano comparabili.

Non vogliono che si diffonda la posizione della Russia, non vogliono il parere contrario. Coloro che finanziano i media in Europa, ed in particolare in Serbia, hanno paura dell'influenza russa.

Tutto ciò dimostra la debolezza di quello disegnato dalla comunità internazionale e dall'Unione Europea. Non voglio dire di essere soddisfatto dall'espansione dell'influenza dei media russi, ma sono contento che la Russia, che è un paio di anni fa non mostrava alcuna iniziativa, alla fine si è impegnata in un lavoro che sta andando bene e sta distruggendo il blocco delle menzogne unilaterali che fino a poco tempo fa esistevano in America e in Europa.

Se la UE ha paura di un parere diverso, è l'inizio della fine di questo sistema".

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала