Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

“Vergognoso paragone tra media russi e ISIS, Europa deve temere propaganda USA”

© AFP 2021 / FREDERICK FLORIN French European Parliament member Jean Luc Schaffhauser
French European Parliament member Jean Luc Schaffhauser - Sputnik Italia
Seguici su
L'autrice della risoluzione sull'opposizione ai media russi, l'eurodeputata polacca Anna Fotyga, dovrebbe vergognarsi per il parallelo tra la Russia e i terroristi dello “Stato Islamico”, ha dichiarato l'eurodeputato francese Jean-Luc Schaffhauser, membro del gruppo parlamentare "Europa delle nazioni e delle libertà".

Nella bozza della risoluzione preparata dalla Fotyga si sostiene che Mosca conduce una "propaganda ostile" contro l'Unione Europea, la cui opposizione viene paragonata a quella contro i terroristi del Daesh.

Secondo l'eurodeputato francese, dovrebbe preoccupare la propaganda americana, non quella russa.

"E' vero che oggi la politica degli Stati Uniti è cambiata, speriamo di trovarci di fronte ad una società più o meno aperta e che il mondo sarà più multipolare e più democratico. Ma in Europa combattiamo non contro la propaganda russa, ma contro la propaganda degli Stati Uniti, in particolare, contro gli oligarchi del mondo e con il mondo di chi ha voluto la guerra in Iraq, in Libia, in Siria e di chi ha destabilizzato la situazione contrariamente al diritto internazionale", — ha aggiunto l'eurodeputato.

Secondo Schaffhauser, la risoluzione della Fotyga è completamente ideologica.

Il politico francese ritiene che questo documento "è vicino ad una visione totalitaria della vita, in un momento in cui la verità comincia a venire fuori e non viene accettata dal sistema e dalla sua dottrina ufficiale."

L'eurodeputato ha affermato che "in queste circostanze si cerca un nemico esterno responsabile di questa situazione.

"In un sistema di tipo totalitario non possono esserci altre voci non allineate al corso ufficiale. Ora i media che dicono cose che non corrispondono alla linea propagandistica ufficiale subiscono pressioni", — Schaffhauser ha spiegato così gli attacchi contro i media russi.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала