Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

National Interest parla dell'isteria anti-russa del Washington Post

Seguici su
L'edizione americana del Washington Post ha mostrato un tono aspramente antirusso scrivendo del contatto stabilito da Mosca con la sede elettorale del repubblicano Donald Trump, scrive The National Interest.

Sarebbe corretto dire che la Russia ha cercato di comunicare con le sedi di entrambi i candidati, ma hanno risposto solo i rappresentanti del miliardario, chiarisce il giornale. Come scrive il NI, il Washington Post usa "toni sinistri", riferisce che il tentativo di Mosca di stabilire un contatto con Trump può avviare "un controllo approfondito sul ruolo del Cremlino svolto nella corsa elettorale del presidente eletto contro Hillary Clinton". L'autore dell'articolo ha riportato che il vice Ministro degli esteri Russo Sergeiy Ryabkov ha cercato di "stabilire contatti con l'ambiente Trump".

"Per il Washington Post l'esistenza stessa di tali contatti, a quanto pare, significa che Putin ha conquistato la casa Bianca" scrive ironicamente l'autore dell'articolo del NI.

Il Washington Post ha anche ridicolizzato la dichiarazione della portavoce del Ministero degli esteri russo Maria Zakharova, che ha dichiarato che i contatti diplomatici russi con i rappresentanti di Trump e Clinton sono prassi comune.

"Il Washington Post ha evidenziato la "normale prassi" tra virgolette, in modo che il lettore metta in dubbio questa dichiarazione" è scritto sul NI.

Inoltre, il WP cita un diplomatico russo che ha riferito che Mosca ha cercato di stabilire un contatto con i leader delle sedi elettorali per "il perfezionamento della dichiarazione del candidato o l'invio di una richiesta di intervista da giornalisti russi".

"Il Washington Post sottolinea che la dichiarazione è stata fatta a condizione di anonimato a causa della delicatezza della questione". Anche se non è chiaro, perché è un argomento delicato, può essere sottoposto a fact checking o si possono richiedere delle interviste. Il NI scrive inoltre che il WP fa giornalismo di parte e che i contatti tra Mosca e le sedi dei candidati sono normale pratica diplomatica.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала