Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Media: Obama chiede alla Grecia di chiudere i suoi porti alla Russia

© REUTERS / Alkis KonstantinidisGreek Prime Minister Alexis Tsipras delivers a speech marking one year since he was first elected to power in Athens, Greece, January 24, 2016.
Greek Prime Minister Alexis Tsipras delivers a speech marking one year since he was first elected to power in Athens, Greece, January 24, 2016. - Sputnik Italia
Seguici su
Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama si recherà in visita ad Atene e richiederà al Primo Ministro della Grecia Alexis Tsipras di chiudere i porti alle navi della marina russa, di votare nuove sanzioni e di cancellare il veto "illegale" per l'adesione della repubblica di Macedonia alla NATO, ha detto in un articolo sul sito militaire.g.

"Gli obiettivi dell'improvvisa visita dell'uscente presidente Obama sono stati determinati dalla Heritage Foundation, una fondazione dei bellicosi "neoconservatori" dirigenti di politica estera americana e piattaforma per il reintegro dei posti ministeriali", scrive il sito, in riferimento all'articolo della fondazione di Luke Coffey e Daniel Cochis.

Obama durante la sua visita in Grecia porterà avanti tre questioni principali.

"La prima sarà di fare pressione sulla Grecia, affinché voti per il rinnovo di sanzioni europee contro la Russia a dicembre, quando la proposta sarà messa ai voti nella UE", si legge nell'articolo.

"La seconda sarà che la Grecia chiuda i suoi porti alle navi da guerra russe, finché la Russia continuerà a sostenere il dittatore siriano e ad occupare la Crimea. Il presidente Obama dovrà chiaramente stabilire che il sostegno greco alla flotta russa è completamente inappropriato per un alleato della NATO e che sarà necessario raccomandare ai greci di seguire l'esempio recente della Spagna e di annullare le visite future della flotta russa", dice l'articolo.

In terzo luogo, la fondazione richiede di "sostenere la causa della Macedonia".

Atene fa pressioni per fare cambiare il nome dell'ex repubblica jugoslava, per non essere confusa con la regione greca di Macedonia, e blocca l'ingresso di Skopje nell'UE e nella NATO.

"La Grecia dovrebbe consentire alla Macedonia di aderire alla NATO, come previsto dall'accordo temporaneo del 1995", dice l'articolo.

Il governo della Grecia spera che durante la visita di Obama, il 15-16 novembre, riesca ad ottenere il sostegno degli Stati Uniti per quanto riguarda un alleggerimento del debito pubblico, pari a circa 320 miliardi di euro.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала