Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

“La politica dell'Occidente è sempre più arcaica e lontana dalla realtà”

© REUTERS / Toby MelvillePiles on mannequin limbs are seen outside the Russia's embassy in London as part of a protest against military action in Syria
Piles on mannequin limbs are seen outside the Russia's embassy in London as part of a protest against military action in Syria - Sputnik Italia
Seguici su
La politica occidentale è in ritardo rispetto allo sviluppo degli eventi e della realtà e diventa sempre più arcaica, ritiene il presidente della commissione Esteri della camera alta del Parlamento russo (Consiglio della Federazione, ndr) Konstantin Kosachev.

"Da 19 giorni la Russia rispetta la pausa umanitaria ad Aleppo, trattenendo l'offensiva dell'esercito siriano. Contemporaneamente con ritardo di diversi giorni i dimostranti a Dublino e Londra attaccano le Ambasciate russe con manichini colorati di rosso sangue," — ha scritto il senatore sulla sua pagina Facebook oggi.

Secondo il politico, ora è nota la velocità del processo decisionale e del coordinamento delle azioni in Occidente. "C'è molta inerzia e chiaramente è sfasata rispetto agli eventi. Rimane indietro tutta la politica dell'Occidente in rapporto al mondo, è sempre più arcaica, ferma ai tempi delle guerre coloniali e fredde," — ha osservato Kosachev.

Ha rilevato che "in base a questa inerzia le manifestazioni senza senso e immorali presso le Ambasciate russe continueranno, a prescindere dallo sviluppo degli eventi reali."

"Dove per la crudeltà dei terroristi ad Aleppo est, nonostante la pausa umanitaria, in maniera massiccia continuano a soffrire e morire persone in attesa di pace e protezione, non ci sono manifestazioni presso le ambasciate dei Paesi occidentali", — ha concluso Kosachev.

Giovedì scorso diversi manifestanti hanno bloccato il lavoro dell'Ambasciata russa a Londra: l'ingresso alla sezione consolare è stato disseminato di manichini, mentre i manifestanti si sono incatenati all'ingresso della missione diplomatica. La polizia "guardava con indifferenza" le azioni dei manifestanti. Allo stesso tempo, secondo l'Ambasciata, è stata messa a repentaglio la sicurezza della missione diplomatica. Contemporaneamente sono state bloccate le linee telefoniche: i centralini sono stati intasati da telefonate mute..

Il ministero degli Esteri russo ha dichiarato che la manifestazione di protesta presso l'Ambasciata russa a Londra è stata commissionata dalla politica.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала