Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Mostra aerea a Kish: ingresso permesso alle aziende americane

Seguici su
La scelta dell'isola come location non è casuale. Si tratta di un resort e di una zona franca fiscale, senza bisogno di visto.

Sull'isola di Kish al largo della costa meridionale dell'Iran in futuro ci saranno non solo gli amanti del mare. Dal 16 al 19 novembre si terrà Iran Air Show internazionale 2016.

La scelta dell'isola come location non è casuale. Si tratta di un resort e di una zona franca fiscale, senza bisogno di visto.

Il centro espositivo sull'isola di Kish è dotato di 21000 mq di superficie interna, di 14.000 mq aperta e 100.000 mq per la sosta degli aeromobili.La mostra è organizzata dal Kish Trade Promotion Center, con il pieno sostegno dell'amministrazione FEZ e dell'aviazione civile IRI (CAO-IRI).

Ha rilasciato un'intervista a Sputnik il direttore generale dell'air show Bizhan Bonakdar:

"L'air show sull'isola di Kish ha debuttato 15 anni fa. L'attuale mostra sarà l'ottava e sarà speciale, sarà la prima che si terrà per la prima volta dopo la conclusione di un accordo sul nucleare, in una nuova epoca per l'Iran, dopo la cancellazione delle sanzioni. E' una nuova era per il settore dell'aviazione, che comincia ad uscire dall'oppressione economica.

Infatti, nell'Iran Air Show 2016 anche l'atmosfera sarà nuova. In Iran è cambiato il clima politico, nel Paese c'è la possibilità di acquisto di velivoli di produzione straniera. Pertanto, questo è il più importante evento per il settore del trasporto aereo. Inoltre, il forum sarà un riflesso del ritmo e della direzione in cui si sviluppa l'aviazione del nostro Paese, di come cambia la fase di produzione e vendita dei prodotti. Inoltre, sarà dichiarata la nuova strategia di sviluppo del settore. Verranno evidenziati i componenti, la percentuale di presenza di aziende straniere nel settore aereo, la dimensione degli investimenti esteri, la prospettiva di sviluppo della rete di aeroporti. Forse sarà raggiunto un accordo con i nostri partner stranieri per qualche coproduzione di aerei, elicotteri o UAV.

Quest'anno le condizioni sono favorevoli per invitare aziende dal Giappone, da Singapore, dalla Russia, dall'Italia, Germania, Turchia, Canada, Francia. In generale, tutto è pronto per una proficua cooperazione internazionale.

Fino ad oggi almeno il 95% del settore dell'aviazione dell'Iran è costituito da società pubbliche. I privati sono combinati in un consorzio, che svolge la sua manifestazione annuale a Teheran. In un modo o nell'altro, la loro apparizione sulla scena internazionale, la crescita e lo sviluppo sono possibili solo grazie all'interazione con il settore pubblico, in cui si concentrano le principali finanze.

La location dell'air show non è un caso, è una zona economica di libero scambio. Di conseguenza, le aziende straniere possono facilmente essere ospitate senza bisogno di visto. L'ingresso è aperto anche per le aziende americane. L'isola offre lusso e un modernissimo campo di aviazione. Ci aspettiamo risultati positivi. Le società russe entrano a Kish per la prima volta dopo la vittoria della rivoluzione Islamica del 1979. Questo debutto si promette brillante. Abbiamo invitato 5 dei Su-27 della pattuglia nazionale dei "cavalieri Russi" per i loro voli acrobatici".

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала