Ex dipendente NSA ha rubato dati su ricognizioni illegali

© AFP 2022 / SAUL LOEBCIA
CIA - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
L' Associated Press riferisce che trai dati rubati sono presenti i nomi di ufficiali dei servizi segreti americani clandestini.

Tra le informazioni segrete, rubate dall'ex dipendente della NSA, Agenzia di Sicurezza Nazionale, Harold Thomas Martin, c'erano anche i nomi dei dipendenti dei servizi di intelligence, operativi sotto copertura all'estero, riferisce l'agenzia Associated press.

All'inizio di ottobre è stato reso noto che l'FBI ha arrestato ad agosto uno dei dipendenti della NSA. Secondo le agenzie di intelligence, Harold Thomas Martin rubava informazioni sensibili da più di 20 anni da varie agenzie governative in piccoli lotti. L'accusa intende incriminare Martin di spionaggio.

L'Associated Press, riferendosi a documenti del tribunale, riferisce che trai dati rubati sono presenti i nomi di ufficiali dei servizi segreti americani clandestini. Proprio a causa della sensibilità di queste informazioni, il giudice che si occupa del caso ha rifiutato di liberare Martin, specificando che l'uomo è di particolare interesse per i nemici USA.

Invece, l'avvocato di Martin ha spiegato che il suo cliente ha sofferto di "eccesso di zelo" per l'accumulo e lo studio delle informazioni. Secondo lui, ha portato a casa i documenti per migliorare le sue competenze come ufficiale dei servizi segreti.

L'estorsore, proprio come Edward Snowden, era rappresentato dalla società di consulenza Booz Allen Hamilton. Quando l'azienda ha appreso dell'arresto di Martin, lo ha immediatamente licenziato.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала