Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

L'esperto: la posizione di Kiev è cambiata dopo l'incontro a Berlino

Seguici su
Kiev non adotterà alcuna risoluzione della crisi nel Paese prima delle elezioni americane, tuttavia, dopo il vertice del "quartetto normanno" a Berlino è diventato evidente l'atteggiamento delle autorità ucraine, ha detto l'analista politico ucraino, direttore del centro di studi politici e conflitti Mikhail Pogrebinsky a Ria Novosti.

"Poroshenko spera di non fare nemmeno un passo fino all'arrivo di Hillary Clinton alla casa Bianca. Ma vorrei richiamare l'attenzione sulla sfumatura di cambiamenti di posizione di Poroshenko e del suo team. Per la prima volta è successo dopo l'incontro del "quartetto normanno" a Berlino, quando dopo un giorno ha cominciato a dire che, forse, l'OSCE riceverà il controllo del confine dopo le elezioni nel Donbass, di questo non si era mai parlato" ha detto l'esperto alla fine di un dibattito.

"Ma non solo, dopo due giorni, Poroshenko è scoppiato a minacciare i nemici "degli accordi di Minsk". Come ho detto in precedenza, che è necessario prima raccapezzarsi, non si può fare niente, se non poi reagire con la forza. Se si farà un passo in questa direzione, non se ne faranno due indietro, senza sperare di concordare una "road map". In realtà nessuno vuole combattere né lì né qui. Tutti sono stanchi" ha aggiunto l'analista.

Ha anche sottolineato che "le persone di buon senso si rendono conto che la risoluzione della crisi in Donbass avverrà solo a condizione di concessione dell'autonomia. Può essere che una parte significativa dell' élite politica ucraina già non voglia più il ritorno del Donbass, ma questo lo può dichiarare uno scrittore, non un Presidente. Il  tema del rifiuto ora è anche legittimato dalla morte di  "Motorola", dopo di che molte figure di spicco in Ucraina hanno iniziato a dire che non vogliono vivere con le persone che sono andate a seppellire Motorola" ha detto Pogrebinsky.

Egli ha sottolineato che Kiev deve fare una scelta definitiva. Dopo ha ricordato dell'importanza di ciò che in nessun caso può rifiutare, ovvero la cooperazione economica e commerciale con la regione, come è accaduto in Crimea.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала