Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Portogallo segue il movimento delle navi russe nelle sue acque

© Sputnik . Igor ZaremboNavi della Marina Russa
Navi della Marina Russa - Sputnik Italia
Seguici su
In precedenza i media spagnoli hanno riferito che lunedì le due navi della marina spagnola "Ammiraglio Juan di Borbone" e la nave "Cantabria" hanno seguito la Flotta del Nord russa nelle acque internazionali a sud della Galizia.

Le forze portoghesi di fregata e i velivoli da pattugliamento Con-3 tengono la carreggiata seguendo le navi della marina russa nelle acque portoghesi della zona economica esclusiva (ZEE), ha riferito martedì il Ministero della difesa portoghese.

Secondo il demanio militare, le navi che si dirigono verso le coste della Siria, tra cui c'è la portaerei "Ammiraglio Kuznetsov", con il missile atomico cruiser "Pietro il Grande", saranno in acque ZEE fino alle 19.00 di martedì.

Come ha riferito il ministero della Difesa, lunedì scorso, il primo gruppo di navi russe si trovava a 83 chilometri dalla città di Aveiro (regione centrale) nelle acque ZEE del Portogallo. Un altro gruppo di navi si trovava a 70 miglia dalla costa, di fronte a Viana do Castelo (regione settentionale). Il Ministero della difesa portoghese ha diffuso la foto della portaerei "Ammiraglio della Flotta dell'Unione Sovietica Kusnezov".

In precedenza i media spagnoli hanno riferito che lunedì le due navi della marina spagnola "Ammiraglio Juan di Borbone" e la nave "Cantabria" hanno seguito la Flotta del Nord russa nelle acque internazionali a sud della Galizia.

Secondo il quotidiano spagnolo ABC, martedì sera un gruppo di navi da guerra russe devono attraversare lo stretto di Gibilterra, "tempo permettendo". Un certo numero di navi si è fermato nel porto di Ceuta (enclave spagnola in Nord Africa) per fare scorte.

"Admiral Kuznetsov" è diretta nel Mediterraneo Orientale, dove rinforzerà il raggruppamento russo militare che conduce l'operazione in Siria, riferisce il giornale. Dal 2011, più di 50 navi da guerra russe sono ormeggiate a Ceuta.

Martedì il Segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha detto che ognuno dei Paesi membri della NATO prenderà decisioni personali sul seguire o meno nei loro porti le navi da guerra russe.

In precedenza l'ufficio stampa russo ha riferito che, in conformità con il piano di addestramento della marina, il 15 ottobre è iniziata la navigazione della marina russa nei distretti del Nord-Est dell'Atlantico e del Mediterraneo. Il gruppo di navi comprende la pesante portaerei "Ammiraglio Kuznetsov", con il cruiser "Pietro il Grande", le grandi navi anti-sommergibile "Severomorsk" e "Vice-ammiraglio Kulakov".

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала