Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

L'emergere di una potenza nucleare indiana avrà conseguenze a lungo termine

Seguici su
Per entrare in Russia, la difficoltà è che i mari sono interni e l'accesso per l'avversario anche se è possibile, è difficile. Le navi russe possono pattugliare sotto il ghiaccio dell'oceano Artico, dove sono meno vulnerabili.

I media indiani e stranieri hanno riferito dell'immissione in servizio in India del primo sottomarino nucleare Arichant, in grado di trasportare missili balistici a medio raggio con testata nucleare. Commenta la situazione per Sputnik l'esperto militare Basil Cashin.

La dichiarazione del Primo Ministro indiano Narendra Modi su come arrivare al raggiungimento di prontezza operativa atomica con il missile sottomarino Arihant comporta non grandi cambiamenti regionali per i rapporti di forza nel breve termine. Tuttavia, gli effetti a lungo termine saranno molto grandi e riguardano tutti i Paesi che hanno interessi nell'Oceano Indiano.

Arihant è solo il primo di una serie di quattro sottomarini nucleari missilistici. Questo è il numero minimo, uno di loro potrebbe essere in mare in qualsiasi momento, mentre gli altri sono impegnati per interventi di manutenzione. Così l'India sarà in grado di garantire un continuo pattugliamento. La loro esperienza nell'uso di sottomarini nucleari è incommensurabilmente meno matura dal punto di vista tecnico della costruzione di barche.

I missili nucleari sottomarini richiedono costose infrastrutture per gestire i complessi nucleari, impianti di energia, di conservazione e di manutenzione dei missili balistici e delle testate nucleari. Questa infrastruttura deve essere protetta e implica la presenza di numerose strutture sotterranee. Questo influenzerà un ulteriore sviluppo indiano della flotta e del sistema di difesa aerea.

I membri della NATO — USA, Gran Bretagna e Francia sono collettivamente in possesso di una assoluta superiorità marina rispetto a qualsiasi avversario. Per entrare in Russia, la difficoltà è che i mari sono interni e l'accesso per l'avversario anche se è possibile, è difficile. Le navi russe possono pattugliare sotto il ghiaccio dell'oceano Artico, dove sono meno vulnerabili. La Cina si trova in una posizione difficile, sta cercando di creare una zona protetta di pattugliamento nel Mare Cinese meridionale, e questo in parte per la sua politica su queste acque contese.

L'india è costretta a prendere in considerazione una minaccia per le sue barche dalla flotta pakistana, che ha moderni sottomarini di fabbricazione francese. Inoltre, Islamabad ha firmato un contratto per l'acquisto di 8 sottomarini cinesi di nuovo tipo. Ancora più grave è la minaccia da parte della marina militare cinese.

Il contratto per l'acquisto di una partita di sottomarini rischia di essere ritardata a causa di normali problemi burocratici. In questo caso, forse, il Pakistan in futuro proverà a creare lo stesso con la sua marina. Le opzioni possono essere l'allestimento di una testata nucleare con missile anti-nave, fino ad ad armare normali sottomarini, sia la cooperazione con la Corea del Nord.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала