Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

L’Iraq vara il proibizionismo: vendita, produzione e importazione di alcol al bando

© AFP 2021 / SAFIN HAMEDBandiera dell'Iraq
Bandiera dell'Iraq - Sputnik Italia
Seguici su
Il Parlamento iracheno ha vietato l’importazione, la produzione e la vendita di bevande alcoliche in tutto il paese. Lo riporta l’agenzia France-Presse.

Il consumo di alcol è vietato dalle regole religiose dell'Islam, ma la vendita di bevande inebrianti si è diffusa nelle grandi città e nei luoghi di residenza delle minoranze religiose, tra cui i cristiani.

Secondo l'agenzia, il divieto è stato inaspettatamente aggiunto ad uno dei progetti di legge discussi nella seduta di sabato.

«Oggi è legge e l'articolo 14 di questa legge vieta l'importazione, la produzione e la vendita di tutti i tipi di alcol», ha dichiarato il parlamentare cristiano Yonadam Kanna, aggiungendo che i trasgressori saranno puniti con multe fino a 20.000 dollari.

Kahna ha promesso che avrebbe presentato ricorso in tribunale contro la decisione del Parlamento, perché viola i diritti costituzionali delle minoranze religiose.

I sostenitori della decisione, invece, dicono che questa legge non sia affatto incostituzionale, in quanto la Costituzione, vietata il contrasto con le norme dell'Islam.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала