Siria, scompare dal documento finale Ue l’ipotesi di sanzioni alla Russia

© Sputnik . Vladimir Sergeev / Vai alla galleria fotograficaRussia-UE
Russia-UE - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Il Consiglio europeo conferma tuttavia la condanna per gli attacchi contro i civili e chiede che si compiano “passi urgenti per garantire l’accesso umanitario”. Renzi: in questa fase “non ha senso parlare di sanzioni” contro Mosca.

Scompaiono dal documento finale del Consiglio europeo che si chiuderà oggi a Bruxelles i riferimenti a possibili sanzioni contro la Russia motivati dal ruolo di Mosca nella crisi in Siria.

"Il Consiglio europeo condanna con forza gli attacchi condotti dal regime siriano e dai suoi alleati, in particolare la Russia, contro la popolazione civile ad Aleppo",

si legge nel documento pubblicato sul sito del Consiglio a conclusione della prima di due giornate di discussione.

Il Consiglio — si legge ancora nel documento — chiede che "si ponga fine alle atrocità e si compiano urgenti passi per garantire accesso umanitario senza ostacoli ad Aleppo e ad altre zone del Paese".

Già nel corso della mattinata di ieri, diversi media avevano riferito che i leader europei stavano prendendo in considerazione l'eventualità di imporre un nuovo round di sanzioni contro la Russia a causa della condotta di Mosca nell'ambito della crisi siriana.    

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала