Petrolio, ministro Energia russo: tutte le compagnie nazionali congelino produzione

© Sputnik . Maksim Blinov / Vai alla galleria fotograficaAlexander Novak, ministro dell'Energia della Federazione Russa.
Alexander Novak, ministro dell'Energia della Federazione Russa. - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
“Vantaggioso per mantenere stabili i prezzi e i processi di investimento”.

Il ministero dell'Energia russo si aspetta che tutte le compagnie petrolifere del Paese partecipino al congelamento della produzione di petrolio perché sarà vantaggioso per il loro budget. Lo ha detto il ministro russo dell'Energia Alexander Novak.

"Continuiamo a lavorare con le nostre aziende, a tenere consultazioni e speriamo che tutti prendano parte a questa iniziativa considerando che sarebbe vantaggioso sia per le imprese e sia per il budget così come per mantenere stabili i prezzi e i processi di investimento per le aziende. Contiamo su un approccio comune nella realizzazione di questi obiettivi" ha detto Novak in un'intervista a Russia 24.

Alla fine di settembre l'Organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio (Opec) ha raggiunto un accordo preliminare per impostare il limite massimo di uscita a 32,5-33 milioni di barili al giorno per l'intero cartello.    

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала