Quanto manca allo scoppio della III Guerra Mondiale?

© AFP 2022 / BRENDAN SMIALOWSKIUn missile balistico intercontinentale USA Titan 2
Un missile balistico intercontinentale USA Titan 2 - Sputnik Italia
Seguici suTelegram
Nel caso di una terza guerra mondiale con la partecipazione degli Stati Uniti, della Russia e della Cina, gli esperti hanno ipotizzato scenari dove non ci saranno scontri con le armi nucleari.

Spesso molti non considerano la probabilità che una piccola schermaglia possa portare allo scoppio di un conflitto nucleare "ristretto", il quale a suo volta può subito trasformarsi in uno "illimitato" scrive "l'Inquisitor". Diversi rappresentanti dell'establishment militare USA sono giunti alla conclusione che il conflitto tra USA e/o NATO e Russia, o con la Cina potrebbe durare "qualche minuto", scrive l'Inquisitor.

Secondo il comando militare americano la terza guerra mondiale sarà "spietata e veloce".

Tests of Bulava intercontinental ballistic missile - Sputnik Italia
Ex generale UK shock: "quest'anno guerra nucleare con Russia se NATO non si rafforza"

In precedenza il capo maggiore dell'esercito USA Mark Milley ha dichiarato che la guerra tra le grosse potenze è "praticamente inevitabile" e che l'intelligenza artificiale e le armi ad alta precisione saranno le protagoniste di questo conflitto. Con l'utilizzo di esse persino la guerra convenzionale verrà terminata in pochi minuti.

Anche il generale statunitense William Hicks ritiene che "la guerra convenzionale nel prossimo futuro sarà estremamente cruenta e veloce e che non si potrà nemmeno cronometrare". Oltre a questo il generale sostiene che il futuro progresso tecnologico si spingerà oltre a tal punto che la distanza tra le macchine e l'uomo diventerà incolmabile: le macchine lavoreranno sempre più velocemente prendendo un carico decisionale sempre più pesante, il che sarà una grossa sfida per l'umanità.

Testata nucleare - Sputnik Italia
NI sostiene che gli USA avrebbero potuto usare armi nucleari in un'altra guerra

Finora il mondo ha visto molti meno conflitti globali, ai quali le grandi potenze militari per difendere i propri interessi ne prendono parte indirettamente. Degli esempi potrebbero essere la situazione in Ucraina, in Siria e nell'oceano Pacifico.  I nuovi teatri di guerra venutisi a creare tra la contrapposizione degli interessi delle potenze militari stanno spingendo "ad una nuova corsa agli armamenti tra USA, Russia e Cina". Questi paesi svilupperanno apparecchiature militari efficaci per le "guerre di prossima generazione", scrive il giornale.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала