Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Imprenditori italiani rivelano lo schema per aggirare le sanzioni UE contro la Crimea

Seguici su
Gli imprenditori italiani che si trovano in visita ufficiale in Crimea hanno proposto meccanismi interessanti per aggirare le sanzioni di Bruxelles contro la penisola, ha riferito il presidente del consiglio del Forum Economico di Yalta e co-presidente dell'associazione pubblica pan-russa "Business in Russia" Andrey Nazarov.

Una numerosa delegazione di consiglieri regionali e rappresentanti del mondo delle imprese italiane si trova in Russia per una visita di tre giorni in Crimea. La delegazione è composta da 18 persone, in rappresentanza di cinque regioni italiane: Veneto, Liguria, Lombardia, Toscana, Emilia-Romagna.

"Durante delle trattative hanno proposto meccanismi interessanti per eludere le sanzioni, anche attraverso la registrazione delle imprese in Svizzera, Stato che non fa parte dell'Unione Europea", — ha riferito Nazarov.

Secondo Nazarov, gli imprenditori italiani non sono preoccupati dalle sanzioni europee.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала