Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Guardian sicuro, UE dirà no alle sanzioni USA contro la Russia per la Siria

© REUTERS / Francois LenoirBandiere Unione Europea di fronte uffici UE a Bruxelles
Bandiere Unione Europea di fronte uffici UE a Bruxelles - Sputnik Italia
Seguici su
L'amministrazione americana rivedrà la sua politica in Siria, ma la Casa Bianca non andrà incontro a misure che potrebbero portare ad uno scontro militare con la Russia, scrive il britannico Guardian riferendosi a fonti diplomatiche.

Sabato prossimo a Losanna dovrebbero aver luogo negoziati sulla Siria con il segretario di Stato americano Kerry e il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov. E' prevista inoltre la partecipazione dei ministri degli Esteri di Turchia, Qatar e Arabia Saudita.

Secondo gli interlocutori del quotidiano, i diplomatici occidentali non ripongono grandi speranze nei prossimi negoziati: i capi delle diplomazie, nella migliore delle ipotesi, riusciranno a concordare una "pausa umanitaria" (2-3 giorni) per aiutare i siriani che sono rimasti bloccati nella zona orientale di Aleppo.

Una delle opzioni discutibili sul cambio della politica degli Stati Uniti in Siria è il cosiddetto scenario di forza tuttavia, con alta probabilità questa possibilità verrà scartata per il rischio di un confronto militare con la Russia.

"La Casa Bianca non considera l'esito della guerra tra il regime di Assad e l'opposizione armata una sfida diretta alla sicurezza nazionale. <…> Le imminenti offensive contro le posizioni di ISIS a Mosul (Iraq) e Raqqa (Siria) sono ora una priorità maggiore rispetto agli aiuti umanitari e alla normalizzazione politica in Siria," — commentano i diplomatici.

Il risultato più probabile della revisione della politica degli Stati Uniti in Siria è l'introduzione di nuove sanzioni individuali. Questo passo è probabile da parte degli Stati Uniti, ma l'Unione Europea rischia di non appoggiare questa decisione.

"Nuove sanzioni? Non vedo l'interesse dell'Europa", — il giornale cita un diplomatico europeo rimasto nell'anonimato.

A dicembre l'Unione Europea deciderà il futuro delle sanzioni in vigore contro la Russia per la crisi ucraina, aggiunge il giornale. L'estensione delle misure afflittive è in dubbio, per i danni che hanno causato le contro-sanzioni di Mosca a singoli Paesi della UE.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала