Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Kok Boru, il rugby a cavallo delle steppe

Seguici su
Avete mai visto una partita di Kok Boru, il rugby delle steppe a cavallo?

Ad Ongudaisk, nella regione russa dell'Altai si è svolto il primo campionato internazionale di Giochi a Cavallo. Tra questi uno dei più spettacolari è il Kok Boru, anche noto col nome di Buzkashi e praticato in diversi paesi dell' Asia Centrale: Kazakhstan, Kyrgyzstan, Tadjikistan, ma anche in Afghanistan, dov'era stato bandito dai talebani, ed in USA.

Il gioco assomiglia ad una sorta di rugby a cavallo, ma al posto della palla ovale l'oggetto del contendere è una carcassa di capra che va contesa agli avversari e condotta in una porta speciale posta a fondo campo.

 

© Sputnik . Alexandr KryazhevKok Boru, significa "lupo grigio" e questo nome rimanda ad una vecchia tradizione di caccia usata dai popoli nomadi delle steppe, che erano soliti cacciare i lupo attaccandoli in gruppo a cavallo.
Kok Boru, il rugby delle steppe - Sputnik Italia
1/16
Kok Boru, significa "lupo grigio" e questo nome rimanda ad una vecchia tradizione di caccia usata dai popoli nomadi delle steppe, che erano soliti cacciare i lupo attaccandoli in gruppo a cavallo.
© Sputnik . Alexandr KryazhevI giocatori possono sostituire liberamente i loro cavalli durante la partita.
Kok Boru, il rugby delle steppe - Sputnik Italia
2/16
I giocatori possono sostituire liberamente i loro cavalli durante la partita.
© Sputnik . Alexandr KryazhevIl Kok Boru è un gioco senza esclusione di colpi: i giocatori hanno un frustino per incitare i loro cavalli, che spesso usano anche contro gli avversari.
Kok Boru, il rugby delle steppe - Sputnik Italia
3/16
Il Kok Boru è un gioco senza esclusione di colpi: i giocatori hanno un frustino per incitare i loro cavalli, che spesso usano anche contro gli avversari.
© Sputnik . Alexandr KryazhevLe partite di Kok Boru vengono giocate in un campo di dimensioni variabili, ma di almeno 200 metri di lunghezza e 80 di larghezza.
Kok Boru, il rugby delle steppe - Sputnik Italia
4/16
Le partite di Kok Boru vengono giocate in un campo di dimensioni variabili, ma di almeno 200 metri di lunghezza e 80 di larghezza.
© Sputnik . Alexandr KryazhevScopo del gioco è portare la carcassa di capra nel "kazan" avversario: una porta circolare di 3,6 metri di diametro e alta 1,8 metri.
Kok Boru, il rugby delle steppe - Sputnik Italia
5/16
Scopo del gioco è portare la carcassa di capra nel "kazan" avversario: una porta circolare di 3,6 metri di diametro e alta 1,8 metri.
© Sputnik . Alexandr KryazhevLe partite di Kok Boru sono seguite da un pubblico molto caldo, nonostante tra le steppe dell'Asia Centrale la temperatura sia piuttosto fredda.
Kok Boru, il rugby delle steppe - Sputnik Italia
6/16
Le partite di Kok Boru sono seguite da un pubblico molto caldo, nonostante tra le steppe dell'Asia Centrale la temperatura sia piuttosto fredda.
© Sputnik . Alexandr KryazhevLe partite do Kok Boru si disputano in 4 contro 4. Le sei riserve a turno si danno il cambio con i titolari in campo.
Kok Boru, il rugby delle steppe - Sputnik Italia
7/16
Le partite do Kok Boru si disputano in 4 contro 4. Le sei riserve a turno si danno il cambio con i titolari in campo.
© Sputnik . Alexandr KryazhevIl cavallo è molto importante per il successo in questo sport ed al pari dei giocatori, anche gli animali vengono addestrati ai movimenti per favorire il proprio cavaliere nella lotta contro gli avversari.
Kok Boru, il rugby delle steppe - Sputnik Italia
8/16
Il cavallo è molto importante per il successo in questo sport ed al pari dei giocatori, anche gli animali vengono addestrati ai movimenti per favorire il proprio cavaliere nella lotta contro gli avversari.
© Sputnik . Alexandr KryazhevIl Kok Boru richiede molta forza fisica ed agilità, per questo i giocatori sono per lo più giovani intorno ai 20 anni.
Kok Boru, il rugby delle steppe - Sputnik Italia
9/16
Il Kok Boru richiede molta forza fisica ed agilità, per questo i giocatori sono per lo più giovani intorno ai 20 anni.
© Sputnik . Alexandr KryazhevUn momento della tracciatura del campo. All'inizio della partita e dopo ogni gol la carcassa di capra viene riposta a centrocampo.
Kok Boru, il rugby delle steppe - Sputnik Italia
10/16
Un momento della tracciatura del campo. All'inizio della partita e dopo ogni gol la carcassa di capra viene riposta a centrocampo.
© Sputnik . Alexandr KryazhevUn giocatore acchiappa la carcassa di capra.
Kok Boru, il rugby delle steppe - Sputnik Italia
11/16
Un giocatore acchiappa la carcassa di capra.
© Sputnik . Alexandr KryazhevUn arbitro da il segnale di inizio della partita
Kok Boru, il rugby delle steppe - Sputnik Italia
12/16
Un arbitro da il segnale di inizio della partita
© Sputnik . Alexandr KryazhevUna squadra di Kok Boru al completo ascolta le disposizioni del "mister".
Kok Boru, il rugby delle steppe - Sputnik Italia
13/16
Una squadra di Kok Boru al completo ascolta le disposizioni del "mister".
© Sputnik . Alexandr KryazhevLe due squadre schierate al centro del campo di gioco.
Kok Boru, il rugby delle steppe - Sputnik Italia
14/16
Le due squadre schierate al centro del campo di gioco.
© Sputnik . Alexandr KryazhevLa "porta" dove depositare la carcassa di capra per segnare il punto si chiama Kazan, è larga 3 metri e mezzo ed alta 180 centimetri.
Kok Boru, il rugby delle steppe - Sputnik Italia
15/16
La "porta" dove depositare la carcassa di capra per segnare il punto si chiama Kazan, è larga 3 metri e mezzo ed alta 180 centimetri.
© Sputnik . Alexandr KryazhevDue giocatori si contendono la carcassa di montone.
Kok Boru, il rugby delle steppe - Sputnik Italia
16/16
Due giocatori si contendono la carcassa di montone.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала