Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Nella capitale dello Yemen manifestazione di protesta contro sauditi e silenzio ONU

© REUTERS / Khaled AbdullahArmed people demonstrate outside the United Nations offices against Saudi-led air strikes on funeral hall in Sanaa, the capital of Yemen, October 9, 2016
Armed people demonstrate outside the United Nations offices against Saudi-led air strikes on funeral hall in Sanaa, the capital of Yemen, October 9, 2016 - Sputnik Italia
Seguici su
Gli abitanti di Sana'a, capitale dello Yemen, sono scesi in strada presso l'ufficio delle Nazioni Unite per protestare contro l'attacco aereo della coalizione araba durante un funerale in cui sono rimaste uccise centinaia di persone.

Sabato in un raid nella capitale dello Yemen, secondo i dati delle Nazioni Unite, 140 persone sono rimaste uccise mentre 525 sono stati i feriti. Secondo altre fonti, il bilancio delle vittime ha raggiunto 213 persone. I ribelli sciiti Huthi hanno accusato del raid la coalizione araba guidata dall'Arabia Saudita, che a sua volta ha smentito.

Le immagini della manifestazione sono state mandate in onda oggi dal canale televisivo controllato dai ribelli Al Masirah. Nel corteo, denominato "vulcano di rabbia", si sono uniti "decine di migliaia di cittadini" con le bandiere dello Yemen e cartelli e striscioni contro le azioni dell'Arabia Saudita.

I rappresentanti dei ribelli intervenuti durante la manifestazione hanno criticato l'inerzia delle Nazioni Unite ed hanno detto che all'attacco deve essere data una risposta. Il leader del comitato rivoluzionario degli Huthi Mohammed Ali al-Husi ha chiesto di aprire nuovi campi di addestramento per "sconfiggere gli aggressori", afferma il canale degli insorti.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала