Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

La Federazione russa è stata diffamata dagli USA per gli attacchi hacker

© Fotolia / Apopshacker
hacker - Sputnik Italia
Seguici su
Il capo del comitato della Duma di stato per gli affari esteri Leonid Slutskij ritiene diffamanti le dichiarazioni americane sul coinvolgimento della Federazione Russa negli attacchi di hacker contro organizzazioni politiche americane.

Il Ministero della Sicurezza e il direttore della National Intelligence USA in una dichiarazione congiunta hanno accusato la Russia di essere coinvolta negli attacchi degli hacker contro gli Stati Uniti. In un comunicato, ha osservato Slutskij, il coinvolgimento del Governo russo non è stato dimostrato. Il portavoce del Presidente russo Peskov ritiene simili accuse, già rivolte in precedenza dai media americani alla Russia, "assolutamente infondate".

"Osserviamo che non rimane niente di cui non sia accusata la Russia. Questa è pura diffamazione, invenzione, uno strumento di deformazione dell'immagine della Russia nel mondo", ha detto a Ria Novosti il portavoce.

Secondo lui, per qualunque cosa accada, è accusata la Russia. " E' la Russia che ha abbattuto il Boeing malese, la Russia che ha attaccato il convoglio umanitario in Siria, la Russia che conduce attacchi contro organizzazioni politiche americane. Tutto questo per creare nel pubblico e negli stessi Stati Uniti e nel mondo dell'informazione globale, l'immagine della Russia come una potenza avversa agli USA e all'intero ordine mondiale. Anche se in realtà questo ruolo lo stanno rivestendo gli Stati Uniti che tentano di costruire nel 21 ° secolo un pianeta unipolare, dove l'unico polo di influenza saranno loro, che hanno il diritto di intervenire in altri Paesi o cancellarli dalla faccia della terra. Eppure tutti accusano Russia", ha sottolineato il parlamentare.

Il deputato ritiene che sia necessario, in modo efficace, resistere a propaganda e contropropaganda, non più utili dai primi anni '90.

"La nostra presenza nel mondo dell'informazione non è paragonabile a quella dagli Stati Uniti. Abbiamo bisogno di aumentare i nostri strumenti di informazione a livello mondiale per contrastare efficacemente questo tipo di tentativo di marginalizzazione dell'immagine della Russia nel mondo".

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала